Daniel Defoe: biografia

Appunto inviato da capolorenzo
/5

Daniel Defoe: biografia breve e analisi dello scrittore inglese, compresa analisi più approfondita del "Robinson Crusoe" (1 pagine formato doc)

DANIEL DEFOE BIOGRAFIA

Daniel Defoe (1660 – 1731). Biografia - Nasce in una famiglia di Protestanti Dissenzienti ed è educato in una delle migliori Accademie per dissenzienti del regno dove oltre all’educazione tradizionale intraprende gli studi di economia, geografia e lingue moderne.

Passa alla storia come il padre del romanzo inglese moderno e del giornalismo, nella sua vita ha collaborato con numerose testate giornalistiche fondandone persino una propria la « Review ». Dedica la sua vita al reperimento e al vaglio delle fonti di informazione, all’interpretazione e alla divulgazione di ogni qual genere di notizia e di tutto quanto può derivare dalla loro elaborazione.

Daniel Defoe: vita in breve e opere

DANIEL DEFOE BIOGRAFIA BREVE

I romanzi - Il lavoro di Defoe come letterato si incentra sulla stesura del nuovo genere del romanzo di cui lo scrittore inglese ne delinea il suo principale aspetto: il romanzo deve presentarsi al suo lettore sempre come una storia vera, per far ciò adotta alcuni stratagemmi tesi a dare credibilità al racconto:
- il romanzo, rifacendosi alla tradizione dei diari o dei giornali, è scritto in prima persona
- antecedente la narrazione è posta una premessa dell’autore che conferma l’autenticità dei racconti
- il linguaggio è semplice, pratico, perfettamente intonato alla collocazione sociale del personaggio
- le vicende dei personaggi si sviluppano entro una cornice realistica
- la caratterizzazione dei personaggi è ottenuta mediante le loro azioni e il continuo confrontarsi con le situazioni circostanti
- i personaggi solitamente appaiono in un isolamento di tipo fisico (Robinson Crusoe) o di tipo sociale (Moll Flanders) e nella loro ricerca di sopravvivere o di imparare a vivere.

Daniel Defoe: riassunto in inglese

DANIEL DEFOE ROBINSON CRUSOE

Robinson Crusoe. Il romanzo, che trae spunto da un fatto di cronaca realmente accaduto, si incentra sul racconto di un naufrago che sopravvive per circa una trentina di anni su di un’isola deserta.

Si presenta dunque come una raccolta di episodi molto dettagliati legati fra loro dalla presenza unificante di un solo protagonista e da piccoli riassunti secondo la tradizione dei diari dei marinai. Il protagonista appartiene alla classe della media borghesia e si accomuna con gli eroi classici della letteratura dei viaggi per l’instancabile ricerca della propria identità. Il romanzo assume inoltre una valenza storica-filosofica diventando la rappresentazione emblematica dello spirito di iniziativa pratica proposto dai puritani, della sagace ostinazione della lotta contro le difficoltà e dello spirito di iniziativa commerciale che in quegli anni aveva portato l’Inghilterra a colonizzare gran parte del globo.

Robinson Crusoe: trama