Decameron: struttura e riassunto delle novelle

Appunto inviato da bostonteaparty
/5

Decameron: struttura, riassunto, temi delle novelle, datazione e fonti (2 pagine formato doc)

DECAMERON: STRUTTURA E RIASSUNTO DELLE NOVELLE

L’incertezza della cronologia non risparmia neppure questo capolavoro disponiamo però di un termine certo, la pestilenza del 1348 di cui il proemio del Decameron fornisce una descrizione precisa.

Per cui dovette esser scritto dopo. Per cui possiamo collocarlo tra il 1348 e il 1349. Boccaccio continuò comunque a rifinire l’opera per molti anni ancora come dimostra il codice Hamilton scritto dall’autore steso, che fece anche schizzi a colori di alcuni personaggi delle novelle (conservato nella Biblioteca di Stato di Berlino). L’opera si apre con il titolo, sottotitolo e contenuto “comincia il libro chiamato Decameron, cognomi nato principe galeotto, nel quale si contengono 100 novelle, in diece di dette da sette donne a da tre giovani uomini”.
Decameron deriva da decka (dieci) e emeron (giorni) libro di dieci giorni. Tratto forse dagli hexameron dedicati alla settimana della creazione del mondo. Il sottotitolo “principe galeotto” è un omaggio a Dante e sottolinea la funzione di aiuto delle vaghe donne del Decameron, rifugio di quelle che amano. Mastro galeotto è un cavigliere della tavola rotonda che nel romanzo Lancillotto di Chretien De Troyes, funge da tramite d’amore tra Lancillotto e Ginevra. Viene ripreso da Dante nel canto di Paolo e Francesca. Mentre in Dante la lettura del libro diventa passione rovinosa in Boccaccio allevia le pene di amore.

Decameron: struttura e riassunto


DECAMERON GIORNATE: STRUTTURA

Struttura. Raccolta di cento novelle:
Cornice, la voce narrante racconta la storia vera di un esperienza in campagna di una allegra brigata di giovani Fiorentini per due settimane. Ha una struttura simile a quella delle novelle che contiene: c’e una citazione di grave pericolo (la peste) e il protagonista (la lieta brigata) escogita una strategia per ovviarvi.
- Supercornice, il discorso condotto in prima persona dall’autore, nel proemio, nell’introduzione della quarta giornata e nella conclusione, per difendersi da critiche o chiarire la finalità dell’opera.
- Il corpus delle cento novelle, dieci per ogni giorno raccontate da dieci giovani che fungono a turno da narratori o da destinatari dei racconti

Decameron: struttura e riassunto novelle


TEMI DEL DECAMERON

La peste è il motore primo, la sua minaccia di morte costringe la brigata al temporaneo isolamento, infatti non poteva accadere in una situazione normale che giovani donne si isolassero in campagna con degli uomini per vivere insieme notte e giorno raccontando novelle licenziose. Non per nulla l’autore cela sotto pseudonimi le generalità dei componenti della brigata
Ognuna delle dieci giornate è gestita da un re o una regina eletti dal gruppo, che indicano il tema delle novelle. Tutte le giornate tranne la prima e la nona hanno un tema prestabilito, Dioneo è l’unico che non può rispettare il tema. Le giornate iniziano con un introduzione, proseguono con il racconto e la conclusione descrive gli svaghi serali; a turno i membri intonano una canzone o una ballata di chiusura. Gli unici giorni che non sono dedicati al racconto sono il venerdì e il sabato (giorno della passione di cristo-giorno della cura profonda della persona).

Decameron: struttura e temi delle novelle


DECAMERON, RIASSUNTO NOVELLE

Le novelle. La prima giornata è dedicata ai vizi dei potenti accusati di corruzione; al contrario nella decima giornata si vive un’ atmosfera di cortesia fino a toccare la storia di Griselda, che fa da contraltare al ser Cappelletto della prima novella.