I Malavoglia: riassunto dettagliato

Appunto inviato da elilu2004
/5

I Malavoglia: riassunto dettagliato e analisi, tratto dal libro di Letteratura, volume 5 (3 pagine formato doc)

I MALAVOGLIA: RIASSUNTO DETTAGLIATO

I Malavoglia.

I Malavoglia sono il primo romanzo del Ciclo dei Vinti, pubblicato nel 1881 da Giovanni Verga. Tutta la vicenda si svolge in un villaggio di pescatori, il paese di Aci Trezza, un piccolo paese siciliano vicino a Catania. Il periodo storico è ben evidenziato: parte dal 1863 (immediatamente dopo l’unità d’Italia), quando il giovane ‘Ntoni viene richiamato a fare la leva militare, e si conclude nel 1876, con la liberazione di ‘Ntoni dal carcere e la riconquista della casa del Nespolo, che era la casa perduta.
Vi si narra la storia di una famiglia di pescatori, la famiglia Toscano, ma sono da tutti conosciuti come i Malavoglia, perché questo è il soprannome che è stato dato, giustamente anche, perché, dice il narratore, il cognome si forma in base alla qualità opposta del carattere della famiglia, “così come dev’essere”: questo commento del narratore ci fa capire che è un narratore regredito e che appartiene all’ambiente narrato. Quindi si chiamano Malavoglia perché hanno tanta voglia di lavorare, un soprannome per contrapposizione.

I Malavoglia: riassunto


I MALAVOGLIA: RIASSUNTO E ANALISI

Questa famiglia è una famiglia che lotta per uscire dalla miseria, soprattutto da una rottura dell’equilibrio: inizialmente la famiglia stava bene, possiedono la casa in cui abitano, la casa del Nespolo e possiedono una barca; quando poi inseguito a delle vicende sfortunate la barca affonda e per una serie di motivi sono costretti a rinunciare alla propria casa, abbiamo una parabola discendente, il vertice della parabola è tutto più basso: sono costretti ad andare in affitto e  ad andare a giornata. Questa famiglia è profondamente legata al senso della famiglia e questo sentimento si esterna nella casa del Nespolo. La casa del Nespolo è il loro punto di riferimento, ciò che rende concreto questo vincolo che li lega l’uno all’altro. La casa del Nespolo diventa una sorta di simbolo di religione della famiglia. Custode delle tradizione e del senso della famiglia e padron ‘Ntoni, il vecchio capostipite, che parla per proverbi e con questa caratteristica si fa sentire come il portatore della tradizione, colui che continua a rimarchiare i valori legati alla tradizione.

I Malavoglia: trama e commento


I MALAVOGLIA: RIASSUNTO BREVE

Padron ‘Ntoni è padre di Bastianazzo, il quale sposato con Maruzza la Longa ha cinque figli; questi cinque figli sono ‘Ntoni ( il figlio maggiore ), Luca ( che morirà nella battaglia di Lissa), Mena (Filomena), Alessi (il ragazzino più piccolo) e Lia.
Il romanzo è stato definito corale perché affianco di questa famiglia vive e opera un’intera comunità del villaggio. In realtà il villaggio fa da coro, cioè continua a parlare, è un sottofondo che ci accompagna continuamente; noi lettori veniamo gettati in questo paese e veniamo subito attorniati da personaggi che non conosciamo, senza venire introdotti nell’ambiente. Tuttavia ben presto ci rendiamo conto come i valori siano opposti, cioè la famiglia dei Malavoglia è portatrice di valori come lo era Rosso Malpelo.

I Malavoglia: riassunto dell'opera di Verga


RIASSUNTO MALAVOGLIA

Quindi il valore dell’onesta, del rispettare la parola data, del senso della famiglia; questi valori vengono sistematicamente estraniati, quindi presentati come strani, dal coro, dal paese, un paese formato da persone egoiste, malevole, pettegole, che non capiscono e deformano sistematicamente le motivazione dell’agire dei Malavoglia: quando padron ‘Ntoni piange perché suo figlio Bastianazzo è in mare con una tempesta, tutti dicono che piange perché sta perdendo il carico di lupini, quindi piange per motivi economici; in realtà il pianto è legato al figlio che sta morendo in mare.

I Malavoglia: scheda libro