Ugo Foscolo

Appunto inviato da labisi
/5

La vita, l'ideologia, la politica, le ultime lettere di Jacopo Ortis di Foscolo (3 pagine formato doc)

ITALIANO
Ugo Foscolo ha vissuto tra il Romanticismo e l’Illuminismo.
Ha avuto una vita inquieta, un alternarsi di PESSIMISMO e IDEALISMO infatti nelle sue opere vengono evidenziati forti ideali e atti eroici, mentre in altre troviamo un distacco disincantato dovuto alle delusioni politiche e sentimentali.
LA VITA
Foscolo nacque nel 1778 a Zante (Grecia), suo padre medico italiano e la madre greca. Il padre muore nel 1792 e la madre con i figli decide di trasferirsi a Venezia.
A Venezia Foscolo partecipa ai salotti ed è dove conoscerà molti intellettuali e Ippolito Pindemonte. Nei salotti Foscolo si affeziona al classico e alle traduzioni.
Foscolo era visto come una minaccia per gli austriaci perché sosteneva l’unità d’Italia e vedeva Napoleone come un liberatore, per questo scrive una ode ‘A Bonaparte liberatore’ chiedendogli di venire a liberare l’Italia e portare gli ideali illuministi.


Napoleone però firma il trattato di Campoformio e cede il Veneto all’Austria e riceve la Lombardia e il Belgio.
Nel 1801 muore suo fratello Giovanni e Foscolo continua a combattere per l’unità e scrive ‘Ultime lettere di Jacopo Ortis’.
Dal 1804 al 1806 vive in Francia dove conosce la madre di sua figlia Floriana, tornò poi a Milano e a Venezia per salutare la sua famiglia e Ippolito Pindemonte, gli austriaci lo incaricano di dirigere un giornale e fare un giuramento, ma Foscolo si rifiuta e va a vivere in Svizzera e in fine in Inghilterra da sua figlia Floriana.
Muore nel 1827 per idropisia e i suoi resti sono nella Chiesa di Santa Croce a Firenze.


.