"Il piacere" di D'Annunzio

Appunto inviato da giulialorenzi94
/5

Descrizione e trama (1 pagine formato doc)

IL PIACERE
Pubblicata nel 1889 ottiene un grande successo e solleva scandalo e polemiche per l'immoralismo del protagonista che il pubblico confonde con l'autore.
Il tema centrale è la miseria del Piacere, cioè la dipendenza fatale del protagonista dal desiderio sessuale.
Le tre opere: Il Piacere, L'Innocente e Il Trionfo della Morte vengono poi unite nel ciclo: I romanzi della Rosa, dove la rosa è simbolo della lussuria.
La vicenda risulta sommersa da lunghissime descrizioni e divagazioni erudite.
Il Piacere venne infatti recepito come una specie di manifesto dell'estetismo.
D'Annunzio coglie le dinamiche della cultura europea e prende come modelli: Controcorrente di Huysmans e Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde.


TRAMA 
Il nobile Andrea Sperelli ha amato, ricambiato, Elena.
Improvvisamento questa lo lascia per sposare un ricco e nobile inglese. Andrea deluso si abbandona alla dissoluzione, passando di amante in amante.
Ferito in un duello decide di riconquistare la purezza morale, sembra vicino a questo desiderio quando conosce la moglie di un ministro, Maria Ferres, con la quale inizia un rapporto di amore platonico. Andrea vuole possedere Maria carnalmente, quando rivede Elena (che non gli si concede) riesce a sedurre Maria, che dopo una resistenza gli si concede con passione, pari all'intensità crudele con cui Andrea desidera Elena.