Ricerca sull'analfabetismo

Appunto inviato da crippax
/5

Ricerca sull'analfabetismo: definizione, l'analfabetismo femminile a confronto con quello maschile e i dati sull'analfabetismo nel mondo (8 pagine formato doc)

RICERCA SULL'ANALFABETISMO

L'analfabetismo.

Definizione. L'analfabetismo letteralmente è la condizione di chi non è in grado di leggere e scrivere, mentre nell'accezione più generale, indica il problema sociale relativo a quella percentuale della popolazione di uno Stato che non ha usufruito o non usufruisce di un'istruzione primaria.

Quasi un miliardo di persone, equivalente ad un sesto della popolazione mondiale, entrerà nel 21° secolo senza essere in grado neppure di leggere un cartello o fare la propria firma.

Quest’enorme massa d’analfabeti, superiore alla popolazione complessiva dei paesi industriali, è concentrata nelle regioni economicamente meno sviluppate dell'Asia, dell'Africa e dell'America Latina.

Per i due terzi è composta da donne, poiché in tutte le regioni sono loro ad essere maggiormente discriminate nell'accesso all'istruzione. Ad esempio, nei paesi con il più basso grado di sviluppo, la percentuale d’adulti in grado di leggere e scrivere è di circa il 60% tra gli uomini, mentre è inferiore al 40% tra le donne.

Tema sull'analfabetismo

ANALFABETISMO FUNZIONALE IN ITALIA

Inoltre in passato non poco hanno influito i pregiudizi sull'istruzione, che era ritenuta inutile per ragazze destinate a diventare donne di casa e per ragazzi che avrebbero svolto lavori manuali.

La mancanza d’aule e d’insegnanti rendeva impossibile estendere l'istruzione elementare a tutti i bambini in età scolare; ciò fu attuato solamente dopo la prima guerra mondiale: furono anche istituiti corsi serali per adulti e per militari.

Definire l'alfabetizzazione si è rivelato compito molto complesso in quanto ogni definizione è strettamente legata al patrimonio di conoscenze su cui l'alfabetizzazione è misurata, un insieme di parametri che si è rivelato in continua evoluzione. A chiunque sia oggi parte integrante di una società industrializzata è richiesto, infatti, un livello d’alfabetizzazione più elevato di quello previsto dalle cosiddette "competenze basilari", cioè saper leggere e scrivere; le persone che possiedono solo queste capacità minime sono state allora definite "analfabeti funzionali". La persona alfabetizzata in modo funzionale, invece, deve "essere in grado di utilizzare la lettura, la scrittura e il calcolo per il proprio sviluppo e per quello della società cui appartiene". Molti tentativi di definire l'alfabetizzazione sono stati compiuti, senza però che si sia arrivati a un risultato ritenuto accettabile.

Analfabetismo funzionale in Italia: tema

ANALFABETISMO IN EUROPA

ANALFABETISMO FEMMINILE
Un particolare problema è costituito dal permanere analfabetismo femminile. Anche se le disparità sociali tra uomini e donne vanno gradualmente diminuendo, numerose ricerche hanno infatti dimostrato che i bambini con difficoltà nella lettura e nella scrittura provengono più spesso da famiglie in cui le madri presentano gli stessi problemi. Lo studio della relazione esistente tra analfabetismo femminile, il tasso demografico nazionale e le basse prospettive di vita alla nascita hanno quindi indotto le organizzazioni internazionali e i governi nazionali a progettare, in numerosi paesi, vaste campagne di alfabetizzazione rivolte soprattutto alle donne.

Come possiamo notare dalla tabella sottostante, il tasso di analfabetismo femminile è maggiore rispetto a quello maschile. Questo costituisce un grosso problema. Qua il tasso di analfabetismo femminile è molto elevato perché in questi paesi, cioè quelli del sud del Mondo, il tasso di natalità è molto alto e di conseguenza le donne non possono studiare ed apprendere un'istruzione basilare per vivere ma devono dedicare gran parte del loro tempo ai figli. Questi paesi non sono sviluppati anche perché non ci sono delle preparazioni scolastiche e specializzate per svolgere i lavori per mandare avanti la società.

Come notiamo nel grafico dell'UE nell'800 la situazione era simile a questi paesi, però oggi no perché il tasso di analfabetismo è diminuito sempre di più e quindi anche il tasso di natalità e mortalità. In conclusione la nostra società è sviluppata.