D'annunzio e la musica

Appunto inviato da noomwen1
/5

Il rapporto di D'annunzio e la musica (5 pagine formato doc)

Per parlare di musica nel campo della letteratura italiana, Gabriele D'annunzio è particolarmente adatto a questo ruolo, infatti il valore musicale della prosa e della poesia di D'Annunzio è tanto evidente che alcuni critici hanno proposto di leggerne i romanzi come composizioni musicali.



VITA E OPERE DI D'ANNUNZIO (Clicca qui >>)


D'Annunzio fu un grande ammiratore della musica di Wagner: non solo infatti ne ricordò lo spirito e le modalità compositive nelle proprie opere, ma scrisse anche saggi critici ed articoli sulla musica del grande compositore tedesco.
D'Annunzio fu, in effetti, il primo scrittore italiano ad ammirare Wagner difatti il musicista venne espressamente citato nel Fuoco, e proprio al funerale di Wagner sono dedicate le ultime pagine dell'opera.

GABRIELE D'ANNUNZIO E LA PRIMA GUERRA MONDIALE (Clicca qui >>)

Il poeta fu in grado di ispirare anche Claude Debussy: a Parigi infatti egli scrisse Il Martirio di San Sebastiano nel 1911, che affascinò profondamente il compositore e lo ispirò nella composizione di alcune sue opere.

LE OPERE DI GABRIELE D'ANNUNZIO (Clicca qui >>)

Tuttavia, risulta ancora poco conosciuto il rapporto estetico-ritmico-sensuale tra D'Annunzio e la musica, così come sono poco note le sue effettive conoscenze musicali: vale dunque la pena approfondire la questione.