Eneide: personaggi e struttura

Appunto inviato da nikantropo
/5

Tutto sull'Eneide: personaggi, struttura, significati, figure retoriche e riassunto dei punti principali del poema di Virgilio (1 pagine formato txt)

ENEIDE PERSONAGGI

Appunti sull'Eneide di Virgilio.

Troia si trova in Turchia sulla costa occidentale.

Cartagine si trova in Tunisia, Africa settentrionale.

Cartaginesi: chiamati anche Punici

Guerre puniche: dette anche fenice avvennero nel III secolo A.

C; mentre l’Eneide è stata scritta nel I secolo A.
C.

Enea era pio: perché aveva rispetto per gli dei, per la famiglia e per l’amicizia.

Il padre d’Enea, Anchise, muore prima di arrivare a Cartagine improvvisamente

Lavinio: città fondata da Enea un onore a Lavinia figlia del re Latino.

L’Eneide non dice che fine fa Enea. Altre cronache dicono che l’eroe dopo 3 anni di governo muore cadendo in un fiume.

Eneide: personaggi femminili e maschili

ENEIDE PERSONAGGI FEMMINILI

Citerea: è chiamata così Venere perché nasce nelle acque circostanti l’isola di Citerea.

Vestali: sacerdotesse della dea Vesta, divinità protettrice della famiglia e del focolare domestico, a lei era sempre mantenuto un fuoco acceso e le vestali avevano questo compito, quest’ultime dovevano restare vergini.

Rea Silvia: era figlia di Numitore, figlio di Proca, ultimo re d’Albalonga, lei era anche una vestale, ma intraprese una relazione con Marte, dio della guerra, così nacquero due gemelli Romolo e Remo. Romolo fu il fondatore di Roma.

Iulo o Ascanio: era il figlio d’Enea e darà origine alla stirpe Giulia.

Metafora: consiste nella sostituzione di un termine con un altro di significato affine, che marchi di più il concetto. E’ considerata una similitudine senza il come.

Scavalcamento o enjambement: quando un pensiero non si finisce in una strofa o in un verso, ma in quello successivo.

Penati: divinità familiari domestiche

Numi: sono chiamati così gli dei

Galliope: era una musa

Giunone: era sorella di Zeus e moglie

Albalonga: corrisponde a Castel Gandolfo

Tirii: erano chiamati così i Cartaginesi, perché i fondatori di Cartagine venivano da Tiro.

Fenici: venivano dalla Fenicia terra che si trovava tra Libano, Siria e Israele.

Le Parche: erano Cloto, Lachesi e Atropo

Antifone: giovinetta troiana si era vantata d’essere più bella di Giunone e quest’ultima la trasformò in cicogna.

Elettra: è la progenitrice di Troia, l’amante di Giove, da lei nacque la stirpe troiana d’Enea.

Antenore: capo degli Eneti una popolazione della Paflagonia nell’antica Turchia, veneti deriva da Eneti.

Venere: era figlia di Giove

ENEIDE STRUTTURA

Illiria: zona dell’Alto Adriatico

Libia: indica l’attuale Africa settentrionale.

Liburno: era il Veneto

Dardano: era nato dalla relazione tra Elettra e Giove

Ilio: nome antico di Troia

ENEA ENEIDE

Creusa: prima moglie di Enea scomparsa nella nebbia durante la fuga da Troia.

Sibilla: profetessa

Pallante: amico di Enea

Andes: oggi Pietole

Epicureo: di Epicureo, filosofo greco; indicava come fine supremo delle nostre azioni la felicità, vale a dire il piacere dello spirito e il benessere del corpo.

Antonomasia: figura retorica, con la quale un nome proprio diventa nome comune e passa ad indicare tutta una categoria. Esempio_Mecenate: ministro di Augusto, favorì la diffusione della cultura.

Patronimico: è una figura retorica che consiste nel disegnare un personaggio con il nome di un genitore o di un antenato.