Articolo di giornale sull'immigrazione

Appunto inviato da occhiverdi84
/5

Esempio di articolo di giornale svolto sul fenomeno dell'immigrazione in Italia (1 pagine formato doc)

ARTICOLO DI GIORNALE IMMIGRAZIONE

Articolo di giornale sull’immigrazione di ieri e l’emigrazione d’oggi: un fenomeno da non sottovalutare. Si sta formando un nuovo mondo. L’immigrazione ed emigrazione Gli Italiani sono in tutto Gli immigrati in dalla storia ai giorni nostri.

il mondo in Italia. Fra i tanti avvenimenti che hanno caratterizzato la storia, uno dei più importanti e sicuramente l’emigrazione.
I motivi per cui le persone vanno all'estero sono: la religione, la politica, ma soprattutto la situazione economica.
Fin dalla preistoria, l’uomo si spostava da un territorio all’altro, in cerca di cibo,
e di un posto accogliente per vivere. Se ci pensiamo bene, sono le stesse cose che una persona ha bisogno oggi: stabilità economica e lavoro. Il popolamento di alcuni paesi
del mondo, si deve, in gran parte, a questo fenomeno; nel secolo scorso, paesi extra- europei ricchi di risorse naturali, hanno incoraggiato la migrazione di alcuni popoli.
Tra il 1870 ed il 1970, circa 27 milioni d’italiani lasciarono l’Italia per andare
a vivere all’estero; le mete più ambite erano: l’America latina e gli Stati Uniti.

Immigrazione: tema

ARTICOLO DI GIORNALE SULL'EMIGRAZIONE

Agli inizi del ‘900, più della metà della popolazione di Buenos Aires era composta da italiani; questi ultimi sono stati una parte integrante della forza lavoro della Francia, Svizzera e Germania. L’Italia del sud, è sempre stata più arretrata rispetto al nord, ed infatti la maggior parte degli emigranti provenivano dal settentrione.
Oggi si ha un’emigrazione da parte dei giovani in cerca di un lavoro più vantaggioso. Negli ultimi decenni l’immigrazione nel mondo è in piena espansione, perché ai classici emigranti si sono aggiunte le persone che chiedono asilo politico e protezione, fuggendo dai Paesi devastati dalla guerra.

Immigrazione in Italia: tema

IMMIGRAZIONE IN ITALIA

Oggi l’Italia è impressionata e preoccupata per gli sbarchi clandestini di extra-comunitari che arrivano nella nostra penisola per cercare lavoro. Il 32% della popolazione dice che è una grave emergenza e per il 30% si tratta di pericolo. Questo perché l’immigrato viene considerato come un delinquente, o una persona con cui è meglio diffidare. Molti, abituati a vivere nel furto, si comportano male, uccidendo per una manciata di soldi e questo avviene anche a causa di come sono trattati dagli italiani. Forse dovremmo trovare un accordo, ma sarà possibile?