Autunno di Cardarelli: parafrasi e analisi

Appunto inviato da michiamocosi
/5

Testo, parafrasi e analisi della poesia Autunno di Vincenzo Cardarelli (1 pagine formato doc)

AUTUNNO DI CARDARELLI: POESIA

Autunno di Vincenzo Cardarelli
Autunno.

Già lo sentimmo venire
 nel vento d'agosto,
nelle piogge di settembre
torrenziali e piangenti,
5 e un brivido percorse la terra
che ora,nuda e triste,
accoglie un sole smarrito.
Ora passa e declina,
in quest'autunno che incede
10 con lentezza indicibile,
il miglior tempo della nostra vita
e lungamente ci dice addio.

Autunno di Cardarelli: testo e commento

AUTUNNO DI CARDARELLI, PARAFRASI

Parafrasi. Autunno.

Lo sentiamo venire già nel vento d’agosto e nelle piogge di settembre, abbondanti e fluenti come un pianto. Un brivido di freddo percorse la terra che ora, spoglia e triste, accoglie un pallido sole autunnale. Ora passa e tramonta, in quest’autunno della vita che avanza con lentezza indescrivibile, il miglior tempo della nostra vita, la gioventù, che da lontano ci dice addio.

AUTUNNO DI CARDARELLI: ANALISI E COMMENTO

Commento. L’autore della poesia “Autunno” è Vincenzo Cardarelli (Tarquinia 1887- Roma 1959). Nella sua poesia spesso Cardarelli paragona sensazioni naturali e figure del paesaggio a immagini riguardanti la vita dell’uomo; nella poesia “Autunno”, per esempio, dice che l’autunno è come la vecchiaia.
In questa poesia Cardarelli crea un atmosfera di malinconia. Il poeta dice che l’autunno già si sentiva venire nel vento d’agosto e nelle piogge di settembre, così come l’autunno della vita, la vecchiaia, che arriva lentamente prendendo il posto della gioventù, la parte più bella della nostra vita, che ci dice addio per sempre.
Cardarelli usa due volte l’avverbio “ora” la prima volta per indicare l’autunno, la seconda per indicare la vecchiaia, espressa ancora come autunno.
Il poeta, con l’arrivo dell’autunno, riflette sulla vita che passa dalla gioventù alla vecchiaia con lentezza, così da essere accettata meglio dall’uomo. Nella poesia Cardarelli usa delle personificazioni unendo a nomi di cose aggettivi usati per descrivere le persone: terra triste, sole smarrito, autunno che incede lungamente, miglior tempo della vita che dice addio.