Breve riassunto su Luchino Visconti e sul film Senso

Appunto inviato da stefanop96
/5

breve riassunto su Luchino Visconti e il film Senso (tratto dalla novella di Camillo Boito) (1 pagine formato doc)

Breve riassunto su Luchino visconti e sul film Senso - Luchino Visconti, conte di Lonate Pozzolo, nacque a Milano il 2 novembre 1906.
Studiò dapprima al liceo classico Berchet a Milano, poi si trasferì al classico Dante Alighieri e a 26 anni creò una scuderia che raggiungerà ottimi risultati. Nel 1936 si trasferì in Francia, dove frequentò vari registi e cinematografi. Nel 1939, dopo un breve soggiorno a Hollywood, tornò in Italia a causa della morte della madre e si trasferì a Roma, dove inizia la sua carriera di regista e produttore di opere teatrali. Durante la seconda guerra mondiale combatté a fianco dell’esercito antifascista e proprio nel 1944 fu arrestato dai tedeschi ma fu salvato dalla fucilazione; successivamente filmerà e monterà un documentario sulla seconda guerra mondiale.
Nel 1954 egli realizzò il suo primo film a colori, senso, ispirato da un racconto di Camillo Boito e ambientato nel 1866.

LEGGI ANCHE Il cinema di Visconti

Nella sua vita privata non aveva mai nascosto il suo orientamento omosessuale che porterà alla censura molti dei suoi film.
Morì a Roma il 17 marzo del 1976.
LA NOVELLA “SENSO” DI CAMILLO BOITO:
La storia narrata dalla novella è quella di un amore giovanile che finisce in tragedia; la narrazione viene fatta in prima persona dalla contessa Livia (che aveva 39 anni) e che racconta la sua storia presente intrecciata a flashback (cornice). In un primo momento parla della vicenda al presente che poi dilaga nel passato e nei suoi amori. Livia si innamora perdutamente di un soldato che si rivela poi una persona vile e che si serve della contessa per essere esentato dalla guerra. Il racconto termina con la morte del soldato e con il patto d’amore infranto dai due personaggi.

LEGGI ANCHE Il Neorealismo nel cinema