Cambiamento dell'Innominato

Appunto inviato da fabychulo
/5

Cambiamento dell'Innominato nei Promessi Sposi di Manzoni: analisi del capitolo 21 (1 pagine formato doc)

CAMBIAMENTO DELL'INNOMINATO

Capitolo XXI de I promessi sposi di Alessandro Manzoni.

L’innominato, che fino ad allora non aveva mai ascoltato la propria coscienza, alla vista della carrozza che portava la povera Lucia ha l’impulso di liberarsene e mandarla direttamente a don Rodrigo. Ma la sua coscienza, che gli impedisce un gesto tanto vile, ha la meglio e perciò accetta che la giovane venga portata al suo castello. Per rincuorare un po’ la povera ragazza, evidentemente spaventata a morte, l’innominato manda una vecchia donna incontro alla fanciulla affinché le faccia coraggio.
Appena il Nibbio (uno dei suoi bravi più fidati) arriva al castello, l’innominato lo tira in disparte e gli chiede informazioni sulla spedizione.
Il Nibbio assicura che la spedizione ha avuto successo, ma non manca di far presente al suo padrone che Lucia lo ha mosso a compassione. Incredulo, l’innominato è tentato nuovamente di spedire la ragazza a don Rodrigo ma l’imperioso NO della sua coscienza si fa sentire; così egli, curioso e allo stesso tempo spaventato, decide di incontrare di persona colei che è riuscita a suscitare compassione un omaccio come il Nibbio.

Tema sull'Innominato e la sua conversione

CONVERSIONE INNOMINATO CAPITOLO 21

Alla vista di Lucia rincantucciata in un angolo, l’innominato sgrida la vecchia per aver trattato male la poverina; ma forse è perché non vuole capire di essere turbato dalla vista di quella povera ragazza che cerca nella vecchia un capro espiatorio, per non pensare che è lui il mostro che ha fatto rapire con l’inganno quell’ingenua fanciulla. Ma sarà appunto il dialogo con Lucia che determinerà un cambiamento quasi consapevole dell’innominato; la sua voce si fa dolce e la sua inquietudine cresce: un uomo nuovo sta per prendere il posto del vecchio crudele di un tempo.

La conversione dell'innominato: saggio breve

CAMBIAMENTO DELL'INNOMINATO: ANALISI

Fuggito dall’immagine di quella ragazza e comunque seguito ovunque dalla sua immagine, il confuso e rabbioso innominato si chiude in camera; durante la notte il suo dissidio interiore crescerà a tal punto da farlo decidere di liberare la fanciulla l’indomani mattina: il suo cambiamento è ora evidente ma nemmeno lui vuole rendersene conto…