Commento canto 1 Divina Commedia

Appunto inviato da anya898989
/5

commento, riassunto e figure retoriche del primo cantico dell'Inferrno della Divina Commedia; riferimenti sul personaggio di Virgilio e sul Veltro (2 pagine formato doc)

CANTO 1 DIVINA COMMEDIA RIASSUNTO - Divina commedia.

Canto 1 Inferno. Il primo canto dell'inferno introduce il lettore nel cammino compiuto da Dante attraverso i tre mondi ultraterreni, insieme allo scrittore Virgilio. Il canto 1 quindi si può considerare un passo introduttivo dell'intera opera, in quanto racconta l'inizio del viaggio di Dante, il perché l'autore stesso si ritrova in quei luoghi oscuri, l'incontro con Virgilio, il personaggio che poi lo accompagnerà anche al Purgatorio, e anche la profezia di quest'ultimo riguardante il salvatore del mondo.

Leggi anche Canto 1 della Divina Commedia: parafrasi

PARAFRASI CANTO 1 DIVINA COMMEDIA - All'età di 35 anni il poeta prende coscienza di essersi smarrito in un'intricata selva del peccato; né sa dire come e né quando vi sia entrato, poiché la sua mente era offuscata e piena di sonno.
Giunto al limite della selva, Dante scorge un colle illuminato dal sole e, prima di intraprendere la salita del colle, si volta a guardare la selva. Il poeta inizia la sua salita, quando giungono tre fiere (una lonza, un leone ed una lupa), che gli impediscono di continuare il suo cammino e lo sospingono di nuovo verso la selva.

Leggi anche Canto 1 Inferno: riassunto e commento

COMMENTO CANTO 1 INFERNO DIVINA COMMEDIA - Dante, in preda alla disperazione, scorge una figura umana e supplica di aiutarlo. La figura si rivela essere l'autore latino Virgilio, da cui Dante traeva ispirazione per le sue opere. Virgilio sollecita il poeta a tentare un'altra via la salita al colle impedita dalla lupa; poi spiega a Dante la profezia del Veltro, dicendogli che costui è il salvatore del mondo, colui che restaurerà l'ordine sconvolto. Infine il poeta latino spiega a Dante che l'unica possibilità di salvezza per lui è il viaggio attraverso i tre regni dell'oltretomba e si offre come guida.

Leggi anche Canto 1 Divina commedia: parafrasi

CANTO 1 DIVINA COMMEDIA: FIGURE RETORICHE - Il carattere principale della narrazione non è il semplice svolgimento dei fatti e dei personaggi (figure umane o animali) che interagiscono con il poeta, bensì il loro significato metaforico. Rilevante valore assume, quindi, l'allegoria del racconto. Già dai primi versi possiamo notare che Dante, nel raccontare come si è smarrito nella selva oscura, non fa riferimento ad un vero e proprio sonno, ma è un'immagine simbolica con cui Dante spiega che la sua mente era come annebbiata dal peccato. Anche le tre fiere, che nel racconto vengono presentate come ostacolatici nel cammino di Dante, hanno un significato simbolico: la lonza raffigura la lussuria, il leone la violenza e, infine, la lupa che identifica la cupidigia e l'avarizia.