Confessioni di un Italiano

Appunto inviato da larina87
/5

Riassunto dell'opera di Nievo "Confessioni di un italiano" (7 pagine formato doc)

Teatro dei primi avvenimenti è il castello di Fratta, una costruzione situata nei pressi di Porto Gruaro, tra il Lemene e il Tagliamento.
L’edificio è ricoperto da una fitta coltre di edera che disegna arabeschi e festoni, è circondato da un fossato, arricchito da cortili e da vasti porticati. Inoltre trova collocazione una cappella dotata di un campanile. All’interno del castello, Carlino Altovitti, il protagonista preferisce soggiornare soprattutto in cucina, un ambiente spazioso, ricco di mobilia ma buio a causa del gorgoglio delle pentole e del fumo che esse emanano. La sera, tuttavia diventa un ambiente gradevole e luminoso perché arriva la cuoca che riaccende i tizzoni spenti e si anima degli abitanti del villaggio. Il signor conte di Fratta è un uomo oltre i settanta anni, porta la parrucca e veste con un abito che scende fino ai piedi, la stessa indossata anche dai magistrati e dai nobili.
Egli ha un carattere autoritario e militaresco, nella gestione della proprietà è sempre affiancato dal cancelliere che segue il conte come un’ombra approvando e assecondando ogni suo volere.