Confronto tra Calvino, Pavese e Fenoglio

Appunto inviato da kikkaf94
/5

Confronto tra Calvino, Pavese e Fenoglio- Differenze e somiglianze nel narrare il periodo della resistenza (1 pagine formato doc)

Confronto tra Calvino, Pavese e Fenoglio - Differenze e somiglianze nel narrare il periodo della resistenza.
Sebbene i romanzi dei tre diversi autori trattino avvenimenti tra loro simili, essi presentano sostanziali differenze sia nel messaggio in essi contenuto sia nella forma narrativa attraverso la quale questo messaggio è narrato; infatti essi condannano unanimemente gli orrendi atti commessi da entrambe le parti durante la guerra partigiana si differenziano in molti altri temi trattati.

Per esempio Calvino ne “Il sentiero dei nidi di ragno” sceglie di narrare la guerra partigiana attraverso gli occhi di un per niente innocente bambino che, trascinato dal vortice degli eventi in una delle due fazioni ai suoi occhi quasi equivalenti, si troverà ad assistere ad eventi di cui ancora non comprende appieno il significato, cosa che non sembrano fare gli adulti coinvolti, bloccati come sono nella loro visione del mondo;

Leggi anche Le opere di Calvino


Calvino riesce molto bene a rendere la visione del mondo del bambino, il quale rifiuta il mondo dei suoi coetanei e cerca di farsi accettare in quello degli adulti sebbene non ne comprenda molti aspetti, come per esempio i rapporti tra uomini e donne, e reputi veramente importanti cose come conoscere un nascondiglio segreto là dove fanno nido i ragni.
Pavese ne “La luna e i falò” tratta il tema della resistenza soltanto marginalmente, per la principale ragione che il protagonista delle vicende durante quegli anni si trovava in America a “far fortuna”; al termine di un libro basato sulla riscoperta delle terre natali, cambiate completamente ma rimaste le stesse, nell’ultimo racconto fatto al protagonista dall’amico Nuto Pavese inserisce un unico e triste episodio partigiano, l’esecuzione per tradimento di Silvia, una delle figlie del padrone del protagonista con cui egli era cresciuto.

Leggi anche La vita di Pavese

.