Francesco Petrarca: vita e opere principali

Appunto inviato da witchofthemoon
/5

Francesco Petrarca: vita e opere più importanti (3 pagine formato doc)

FRANCESCO PETRARCA: VITA E OPERE PRINCIPALI

Francesco Petrarca, è un autore degli inizi del 300, si trova quindi a vivere tra due età: il Medioevo, di cui non nega del tutto i valori e l’Umanesimo, apportatore di cultura moderna.
Date le cambiate condizioni politiche e sociali, egli è convinto che l’autorità dell’impero sia caduta in ridicolo e che il papato si sia discreditato, a causa delle lotte con gli imperatori, delle eresie e del suo trasferimento ad Avignone.
Nonostante egli sia un sostenitore della repubblica, per l’Italia auspica la monarchia, ritenendola la forma di governo più adatta a riunire e restaurare le forze degli italiani avvilite dalle lunghe guerre civili.

Francesco Petrarca: vita, opere e pensiero


FRANCESCO PETRARCA: POESIE

Egli pensa che l’Italia, dopo aver raggiunto l’indipendenza, l’unità geografica e la pace, possa continuare il suo compito di custode delle civiltà e della cultura.
Ammira e ama profondamente Roma, che deve riprendere la sua funzione di centro spirituale e politico d’Italia.
E’ un profondo ammiratore della cultura classi, soprattutto delle opere latine, anche se ha seguito studi giuridici.
Per provvedere al proprio avvenire, con il fratello Gerardo, nel 1326, si trasferisce da Bologna (dove ha completato gli studi giuridici) alla sua città natale, Avignone, dove entrarono nel clero, dove Gerardo divenne sacerdote e poi monaco, mentre Francesco, prese solo gli ordini minori.
Il 6 aprile del 1327, nella Chiesa di Santa Chiara vide per la prima volta Madonna Laura, che gli ispirò una delle sue opere più famose, il Canzoniere.
Nel 1333 diventò cappellano del Cardinale Giovanni Colonna, il quale permise di compiere viaggi diversi in diversi paesi d’Europa.
In questo periodo, con il fratello Gerardo, compì un ascensione al monte Ventoso, dove gli si rivelarono i primi sintomi di una crisi religiosa.
Nel 1342,  rimase turbato dalla conversione del fratello, che prese l’abito monastico, il poeta scrisse allora il Secretum, per professare le colpe e i travagli della sua vita.

Francesco Petrarca: vita e opere e il Canzoniere


FRANCESCO PETRARCA: VITA E OPERE RIASSUNTO BREVE

Il Petrarca, si può definire unno spirito moderno per la sua inesauribile sete di sapere, per la sua vasta cultura e per l’interesse con cui osserva gli avvenimenti storici.
Legato alle ricchezze, agli agi e all’amore per le belle cose terrene, è combattuto fra il desiderio di purezza e di spiritualità, fra ragioni e sentimento, fra divino e umano.
Le Opere:
Tranne il Canzoniere e i Trionfi, tutte le sue opere sono scritte in latino.
Tra le altre opere principali, troviamo:
Le Epilstolae, sono un centinaia, dedicate  a papi, imperatori, principi e scienziati, con esse il poeta ammonisce, condanna o discute  i problemi relativi alla religione, alla filosofia, o alla letteratura, oppure parla di avvenimenti del tempo, di questioni militari e politiche o di avvenimenti della sua vita.
L’Africa, è l’opera al quale il Petrarca dedicò particolari cure.

.