Giacomo Leopardi: domande e risposte

Appunto inviato da francescopolga001
/5

domande e risposte su Leopardii per prepararsi ad una interrogazione/compito (4 pagine formato doc)

Giacomo Leopardi: domande e risposte - Leopardi nasce il 29 giugno 1798 Recanati, primogenito di cinque figli.
Nel 1812 inizia la sua solitudine affettiva e il periodo di studio matto e disperatissimo come descrisse lui successivamente; acquisisce un'erudizione enciclopedica man questo periodo si ammala di scoliosi soffre di febbri.

LEGGI ANCHE Vita e opere di Giacomo Leopardi

Nel 1816 compie la cosiddetta conversione letteraria ovvero passa da un'erudizione enciclopedica al bello della poesia. In questo periodo scrive in risposta alla lettera di madame de Stael sulla rivista dell'epoca "la biblioteca italiana".
In queste risposte Leopardi rifiuta la nuova poetica del romanticismo. Dopo aver scritto queste due lettere Leopardi si tiene in contatto con Pietro Gordani, il direttore della rivista, scopritore del suo talento. Nel 1817 Leopardi inizia la stesura dello zibaldone. Nel 1318 compie la seconda conversione cioè quella politica: Giacomo rifiuta il conservatorismo del padre e si dichiara invece per un'italia unita e indipendente dalla Chiesa.

LEGGI ANCHE  Appunti su Giacomo Leopardi e il Romanticismo

In questo periodo scrive poesie e canzoni patriottiche. Da sua terza conversione viene effettuata nel 1819 ed è chiamata conversione filosofica in quanto Leopardi scopre il solido nulla e si proclama ateo. Nel 1822 si dirige a Roma ma è deluso dalla città così l'anno successivo fa ritorno a Recanati e inizia a scrivere le operette morali. Nel 1825 Giacomo vuole rendersi economicamente indipendente così si dirige in una Bologna e poi a Milano e successivamente a Firenze dove frequenta i letterati dell'"antologia" e conosce Alessandro Manzoni.

LEGGI ANCHE Sintesi della vita di Giacomo Leopardi

Nel 1328 Leopardi si trova a Pisa, il periodo più bello da sua vita, ma a causa di mancati i mezzi economici e costretto a ritornare a Recanati. In questo periodo compone i grandi idilli. Successivamente abbandona per sempre la sua città natale è ritorna a Firenze dove incontra il vero amore della sua vita: Fanny Targioni Tizzetti. Nel 1231 esce Firenze la prima edizione dei canti. Nel 1833 si trasferisce a Napoli con l'amico Antonio Daniele e arricchisce i canti. Nell'ultimo periodo della sua vita soggiorno presso Torre del Greco dove compone la ginestra. Leopardi morirà nel 1337 a causa di una crisi cardiaca.