Lucia Mondella: descrizione del personaggio

Appunto inviato da alvitia
/5

Descrizione fisica e del carattere di Lucia Mondella, l'età e l'evoluzione del personaggio di Lucia nell'opera di Alessandro Manzoni, I promessi sposi (2 pagine formato doc)

LUCIA MONDELLA DESCRIZIONE FISICA

RUOLO - Lucia Mondella è la protagonista de I promessi sposi, di Alessandro Manzoni, promessa sposa di Renzo Tramaglino.

Lucia appare come una giovinetta decisamente carina, che viene presentata nel secondo capitolo, vestita a festa: caratterizzata da quella modestia un po' guerriera delle contadine, portava intorno al collo un vezzo di granati alteranti con bottoni d'oro a filigrana: portava un bel busto di broccato a fiori, con le maniche separate e allacciate da bei nastri: una corta gonnella di filaticcio di seta a pieghe fitte e minute, due calze vermiglie, e due pianelle di seta a ricami.

LUCIA MONDELLA CARATTERE

Contadina, lavoro pesante e faticoso, tipico al tempo.

Quest'occupazione le è costata l'impossibilità di sposarsi, infatti, proprio mentre tornava dai campi, incontrava don Rodrigo assieme al conte Attilio.  Nel romanzo appare solo la figura materna, Agnese, buona donna, sempre pronta ad esprimere la sua opinione.
Risorse finanziarie: probabilmente le sue uniche risorse provengono dal suo e dal lavoro di Renzo.

Lucia Mondella: tema sul personaggio femminile de I promessi sposi

RENZO TRAMAGLINO E LUCIA MONDELLA

Come ci si sofferma sulla descrizione dell'abito, si può notare un forte senso di chiarezza e lucentezza - debolezza e delicatezza. Mentre Renzo è caratterizzato da un carattere estroverso, Lucia si fa notare per la sua riservatezza ed introversione. - Un punto a favore di Lucia, si può riscontrare nella sua “modestia un po' guerriera” caratterizzante la sua persona, un mezzo con il quale riesce a controllare abbastanza la sua debolezza e mostrarsi forte, risoluta e sicura di se. - I comportamenti di Lucia sono caratterizzati anche dalle persone che le stanno affianco, come Agnese, che tenta di dissuaderla e convincerla che l'idea del matrimonio ad imbroglio non sia peccato, Renzo, che ancora in balia della sua intemperanza, esterna la sua idea tormentosa: l'omicidio, ed in fine fra Cristoforo, un po' la sua coscienza, che secondo lei, reputerebbe sbagliata l'idea di un “matrimonio a sorpresa.

LUCIA MONDELLA DESCRIZIONE

Alla fine dello scambio d'opinioni con la madre, il futuro marito, e la figura di fra Cristoforo, accetterà la proposta del “matrimonio” anche se fino all'ultimo momento non ne sarà convinta. Lei è la protagonista dell'Addio ai monti, in altre parole quel piccolo brano nel quale viene descritto il suo stato d'animo al momento in cui deve lasciare la sua città, questa tragica sequenza, verrà ironizzata da una battuta del narratore, il quale dice che questo era ciò che provava, seppur non sarebbe mai stata in grado di esprimerlo in quella maniera, dal momento che lei mancava d'istruzione. Nel nono e nel decimo capitolo, viene descritta, oltre alla monaca di Monza, anche Lucia, la quale viene invidiata dalla Gran Signora, che non aveva mai avuto la possibilità d'essere libera, e di realizzare il proprio sogno, come la giovane ragazza.