Metrica e figure retoriche

Appunto inviato da caterinacagalli92
/5

significato della metrica e spiegazione delle figure retoriche più usate (2 pagine formato doc)

Metrica e figure retoriche.

La metrica è l’insieme delle leggi che governano la composizione e la struttura dei versi poetici. La metrica italiana è considerata accentuativa, poiché il ritmo è prodotto dalla disposizione degli accenti tonici. I versi possono essere, a seconda del numero di sillabe che li compongono, quinari (5), senari (6), settenari (7), ottonari (8), novenari (9), decasillabi (10), endecasillabi (11) o dodecasillabi (12).

Leggi anche La metrica nella poesia

Le figure retoriche sono particolari forme che si conferiscono ad un pensiero o ad un’espressione perché acquisti maggiore rilievo e perché assuma un aspetto piu ricercato rispetto alla normale forma parlata. Le principali sono:
Allegoria: figura che consiste nell’esprimere un significato, diverso da quello letterale delle parole, a cui si può giungere attraverso l’interpretazione (vedi Divina Commedia o parabole evangeliche).

Leggi anche Le figure retoriche della poesia

Allitterazione: figura che consiste nella ripetizione di vocali, consonanti o sillabe di suono uguale.
Es.: Il pietoso pastor pianse al suo pianto (T. Tasso).