Novella e novella medievale

Appunto inviato da viviana98226
/5

Appunti sulla novella e la novella medievale e breve spiegazione del Decameron (2 pagine formato doc)

La novella
È un testo letterario, narrativo in prosa.
È breve, tratta di una vicenda conclusa, può essere una vicenda reale o fantastica il cui scopo non è d’insegnamento ma di puro intrattenimento, cioè finalizzata al piacere della lettura, destinata alla lettura privata e individuale. Ha le sue radici nei seguenti generi:
1) Exemplum (exempla)esempi
2) Fabliaux periodo: alto e basso medioevo
3) Romanzo cortese o cavalleresco 
(prima nell’antichità questo genere era assente nella forma scritta, era presente solo in forma orale, di racconto in genere era scarsamente diffusa).


La novella medievale
La novella nasce come genere ben definito nel medioevo (Novellino, Decameron di Boccaccio). Ha le sue origini:
1) Exempla = esempi: sono raccontini esemplari, tipici dei predicatori e degli scrittori cristiani dell’alto medioevo (476 d.C.
– 1000 d.C.) con lo scopo di trasmettere i loro messaggi d’insegnamento religioso. Col tempo questi racconti cominciano a contenere contenuti (vicende e personaggi) non solo religiosi ma anche legati alla vita quotidiana e cominciano ad avere un’esistenza autonoma;
2) Fabliaux : sono dei racconti francesi in versi comici del 1000 - 1100 d.C.;
3) Lai (lazzi): sono dei racconti francesi fantastici avventurosi del 1000 – 1100 d.C.;
4) Romanzo cortese o cavalleresco: sono dei romanzi in prosa che parlano dell’amore e dei cavalieri.


1°esempio: Novellino
Definizione: raccolta di novelle
Data: risalente fra il 1280 – 1380 d.C.
Autore: anonimo, quasi sicuramente si tratta di più autori
Caratteristica: quasi tutte le novelle sono abbozzate tanto che si è ipotizzato che queste dovevano essere una traccia da seguire e da portare a termine. Sono però tutte compiute e sono tutte molto brevi.

2°esempio: Decameron
Definizione: raccolta di 100 novelle scritte da Giovanni Boccaccio forse fra il 1348 – 1351 d.C.