Odi, sonetti e le Grazie di Foscolo: analisi

Appunto inviato da gaiacanada
/5

Analisi e spiegazione delle odi, dei sonetti e delle Grazie di Ugo Foscolo (1 pagine formato doc)

ODI E SONETTI

Le odi e i sonetti.

L’attività di composizione lirica di Foscolo inizia molto presto.
Nel 1803 pubblica “Le Poesie”, composte da 2 odi e 12 sonetti.
Le Odi_ “A Luigia Pallavicini”: la donna cade da cavallo, si ferisce e, più tardi, Foscolo canterà la sua ritrovata bellezza.
“All’amica risanata”: la donna si era ammalata ma riesce a guarire.
Il tema delle Odi è la bellezza della donna, la bellezza che è al di sotto del caos che c’è tutti i giorni nel mondo. La bellezza è assoluta ed ideale.
C’è il tema della giovinezza che fugge.
Le Odi sono di tema neoclassico; seguono uno stile aulico.
In “All’amica risanata” Foscolo non canta solo la bellezza (infatti la bellezza è destinata a sfiorire), ma canta anche l’amore che continua ad essere vivo anche quando la bellezza della donna sfiorisce. C’è però qualcosa che rende eterna la bellezza: i versi --› tema della POESIA ETERNATRICE.

Origini del sonetto: definizione e struttura

I SONETTI DI FOSCOLO

I Sonetti_ il sonetto è un genere letterario antico, infatti già dai tempi della scuola siciliana si era iniziata la produzione in volgare; sembra sia stato inventato da Jacopo da Lentini.
La lirica italiana inizia con Petrarca; il sonetto ha grande successo grazie a Bembo (il petrarchismo, nel rinascimento).
Il sonetto verrà quindi ripreso da Foscolo, che però rompe la sua struttura metrica esteriore e ne crea una interiore molto più libera.
Foscolo “rimoderna” il sonetto, perché lo rilegge in modo moderno.
Se Le Odi sono neoclassiche, I Sonetti sono sicuramente preromantici (infatti riprendono molti temi dell’Ortis).

LE ODI E LE GRAZIE DI FOSCOLO

LE GRAZIE. Foscolo lavorò a lungo alle Grazie, senza mai portarla a termine.
Le Grazie sono un poemetto mitologico diviso in tre inni, dedicati rispettivamente a Venere, dea della bellezza, a Vesta, dea del fuoco, e Pallade, dea della saggezza. Le Grazie sono dee intermedie tra il cielo e la terra, che hanno il compito di suscitare negli uomini i sentimenti più puri ed elevati attraverso il senso della bellezza, inducendoli a superare la loro feroce bestialità di uomini e portandoli alla civiltà.

LE GRAZIE FOSCOLO

1° inno: narra la nascita di Venere e delle Grazie dal Mar Ionio.
2° inno: il poeta immagina un rito in onore delle Grazie celebrato da tre donne che rappresentano la musica, la danza e la poesia.
3° inno: Pallade cerca rifugio nella mitica isola di Atlantide , inaccessibile agli uomini, quando le loro passioni scatenano la guerra.

•    Le Grazie hanno come tema principale la bellezza e l’armonia.
•    Foscolo ricerca la musicalità del verso.
•    Foscolo è convinto della funzione civilizzatrice della poesia e delle arti, della loro possibilità di agire sul mondo e renderlo più umano.