Poesie di Aldo Palazzeschi

Appunto inviato da ariannaa88
/5

Sintesi e breve analizi delle poesie di Aldo Palzzeschi: chi sono?, Comare Coletta, il convento delle nazarene, Rio Bo (3 pagine formato doc)

Il convento delle nazarene:

In questa poesia il poeta scrive che settecento nazarene sono tutte chiuse dentro un convento senza luci e senza grate; rivolgendosi al pubblico nella seconda strofa il poeta chiede ai lettori se riescono a immaginarsi queste suore di clausura coperte da enormi tonache tutte chiuse dentro un convento, con una grande croce appesa al collo, un anello benedetto alle dita e una cinta nera alla vita.


Alcune di queste hanno facce austere, altre liete, ma tutte passeggiano con tranquillità pregando a gruppetti; non si sentono lamenti e non si vedono sguardi di sconforto provenire dalle settecento suore chiuse là dentro. La suora Superiore Generale si vede passare con passo importante, un'altra suora è seduta immobile su una poltrona, mentre un'altra taglia a spicchi una mela accanto a un cesto posato per terra con dentro del radicchio.

Comare Coletta:

La poesia si apre con l'esortazione da parte del poeta nei confronti di Comare Coletta a ballare e saltellare.
La piccola vecchia, magra e ricurva gira per le strade saltellando e ballando mentre la gente si ferma a guardarla, raramente dandole qualche monetina. Quando sente il tintinnio della moneta caduta saltella più velocemente e più allegra ringraziando con una piroetta; a volte cade tra le risate della gente, ma nessuno le porge la mano per aiutarla a rialzarsi. Gli spettatori le dicono che il suo parrucchino perde la stoffa di cui è fatto, che i fiori che ha sono freschi e colorati e si chiedono se questi fiori si ricordano di quando lei era una giovane e ammirata ballerina che ballava sui palchi, cosparsa di luci, gemme ed essendo seminuda, con gli occhi bramosi puntati su di sé.