La poetica di Pascoli: riassunto

Appunto inviato da marty87ro
/5

La poetica di Pascoli: riassunto e analisi della poetica del fanciullino (2 pagine formato doc)

LA POETICA DI PASCOLI: RIASSUNTO

La poetica di Pascoli - La produzione poetica del Pascoli è una delle più rappresentative del Decadentismo italiano.

La fuga dalla realtà e la ricerca poetica intesa come strumento di conoscenza privilegiata sono le caratteristiche portanti di tutta la sua produzione e ciò porterà inoltre un sostanziale rinnovamento della poesia italiana.
Ne “Il Fanciullino” troviamo espressa chiaramente la concezione poetica del poeta. L'analisi del Pascoli si articola essenzialmente su 4 punti: Egli afferma che in tutti è presente il FANCIULLINO MUSICO, cioè il sentimento poetico che si fa sentire di più nei bambini, negli adulti invece si attenua, ma non cessa di esistere. L'età maggiormente poetica è quindi l'infanzia, ma il poeta è colui che riesce a mantenere viva dentro di se la voce del “fanciullino” e comunica con gli altri individui proprio grazie al fanciullo che è sempre presenti nei loro cuori Il rifugio della realtà assume in Pascoli la forma di fuga dall'infanzia che si traduce nella poetica pascoliana in una regressione al mondo infantile.

Tesina su Giovanni Pascoli: poetica e opere


PASCOLI: POETICA DEL FANCIULLINO

Da ciò nascono i temi e i simboli ricorrenti della produzione pascoliana: il nido la casa che riportano a un mondo chiudo, ricco di affetti tranquilli, la culla capace di offrire un rifugio dal caos e dalla violenza la siepe del mondo esterno la nebbia Troviamo inoltre anticipato uno dei temi chiave della poetica italiana del 900, che vede la contrapposizione città-maturità e campagna-infanzia, all'interno di una costituzionale “malattia” dell'individuo il quale, non riuscendo a interagire con la realtà di un mondo che rifiuta, tende a fuggire. Il secondo punto riguarda il MODO DI VEDERE del fanciullino, e quindi di fare poesia. Tipico del fanciullino è vedere tutto come per la prima vota. Ne deriva una poesia delle piccole cose, in cui gli elementi del mondo rurale vengono fatti vivere attraverso un'osservazione stupita e commossa; una poesia fatta di riferimenti naturalistici, con una terminologia precisa che ha fatto parlare di realismo impressionistico, ma che non avvicina il poeta al realismo perché in lui la realtà circostante crea uno scenario in cui trovano dimora le angosce del poeta.

Tesina su Giovanni Pascoli: poetica e vita


LA POESIA PASCOLI ANALISI

Il terzo punto, strettamente collegato al precedente, riguarda le CARATTERISTICHE DEL FANCIULLINO. Abbiamo una concezione della poesia che sfugge al piano reale-reazionale, ma che ha un carattere intuitivo. Il procedimento espressivo in cui questo carattere si manifesta in modo privilegiato è l'analogia (accostamento di immagini apparentemente distanti fra loro, ma che in realtà hanno qualche relazione di somiglianza). Questi accostamenti hanno un valore conoscitivo, servono cioè a esprimere quelle verità di carattere generale sul senso dell'esistenza umana che solo lo sguardo disinteressato del fanciullino può raggiungere.