Il problema del lavoro minorile

Appunto inviato da tonio774
/5

descrizione molto approfondita riguardo il problema del lavoro minorile, descritto nei suoi molteplici aspetti (2 pagine formato doc)

Il problema del lavoro minorile - IL PROBLEMA DEL LAVORO MINORILE.
Inquadriamo e analizziamo il tema.Oggi nel mondo il lavoro minorile riguarda ben 215 milioni di bambini e adolescenti. Di questi, più della metà svolge lavori pericolosi, un’espressione che spesso nasconde le peggiori forme di sfruttamento. Come si può vedere nella carta, il lavoro minorile è diffuso in tutti i paesi del mondo, anche in quelli ricchi, ma le percentuali variano molto da un continente all’altro.

Leggi anche La tutela del lavoro dei minori

In termini di valori assoluti, il maggior numero di minori che lavorano si trova in Asia: tuttavia, le percentuali più elevate si trovano in Africa. Sempre in Africa è presente un altro problema drammatico: quello dei bambini-soldato, “arruolati” da gruppi armati e dagli eserciti regolari di diversi paesi. 
Cosa si intende per lavoro minorile? Per comprendere a fondo il fenomeno del lavoro minorile occorre prima di tutto definire con precisione di che cosa si tratta.
Non tutti i lavori svolti dai minori rientrano nella categoria.

Leggi anche Le conseguenze del lavoro minorile nel mondo

Non ne fanno parte, per esempio, i lavori occasionali che bambini e adolescenti svolgono per aiutare i genitori nella quotidianità o in certi periodi dell’anno, senza che tali impegni compromettano la loro salute o impediscano di frequentare la scuola. Inoltre, nei 215 milioni di minori che lavorano citati dall’Ilo non rientrano nella categoria nemmeno ragazzi che svolgono attività estive o nel tempo libero, per guadagnarsi del denaro rispetto a quello che ricevono in famiglia.