Riassunto su Giuseppe Ungaretti

Appunto inviato da chiarettaa17
/5

Poetica di Giuseppe Ungaretti: I fiumi, San Martino del Carso, Il porto sepolto, Veglia e Fratelli. (2 pagine formato doc)

Riassunto su Giuseppe Ungaretti - Le poesie di Ungaretti sono brevi, e auto-biografiche, talvolta di un solo verso (ad esempio Mattina: “Mi illumino d’immenso”), e sollecitano il lettore a meditare. 
A differenza di Mallarmé e Rimbaud, Ungaretti ama gli oggetti-simbolo anche nella loro concretezza: per il poeta nostrano la quotidianità è guardata con ammirazione per la sua semplicità.
 
 
La caratteristica comune a tutto il ‘900 è il concepire una verità al di là di quella immediatamente osservabile; Ungaretti, come d'altronde i Simbolisti, ritiene che la parola sia in grado di evocare un universo ultramondano e per questo abbia la capacità di creare ed interpretare una realtà diversa da quella contingente.
 
 
Ungaretti parte da una posizione di dolore e pena, ma giunge poi a un'affermazione di fede religiosa e di speranza.
.