Simbolismo, Decadentismo, Estetismo e la poesia del 900

Appunto inviato da elenacamagni
/5

appunti sulle principali correnti filosofico-letterarie tra 800 e 900 (5 pagine formato doc)

Simbolismo, Decadentismo, Estetismo e la poesia del 900 - SIMBOLISMO.
Nella seconda metà dell'Ottocento in Francia si sviluppano delle poetiche che influenzeranno la letteratura europea sia in lirica che in prosa. Nel simbolismo viene presa in considerazione la lirica mettendo in evidenza un profondo disagio e malcontento nei confronti della borghesi da parte dei letterati.
L’'artista si sente estraneo al mondo, vive in una maniera individualista, con modalità limite, vivendo esperienze estreme, non è interessato alla massa e non ricerca il consenso. Questo è molto evidente nei poeti maledetti.

Leggi anche Storia della letteratura italiana del 900
Charles Baudelaire - Scrive “I fiori del male” (1857), un'opera che viene però subito censurata: fa scandalo per contenuti e forma poetica.
È però alla base della filosofia moderna.
Baudelaire unisce il gusto per la forma dei poeti parnassiani ai contenuti del tardo romanticismo portati all’eccesso (morte, amore) al gusto dell'orrido ed alle tendenze sataniche.
Fanno parte de “i fiori del mare”:
• “L'albatro”
• “Spleen”
• “Corrispondenze”

Leggi anche Il crepuscolarismo

Il movimento dei Parnassiani nasce in Francia nella seconda metà del XIX secolo. Il loro obiettivo è quello di portare la poesia al Parnaso (Monte sacro del dio Apollo). I Parnassiani rifiutano l’impegno sociale e politico della letteratura definendo l'arte come fine a se stessa. Rifiutano anche il troppo sentimentalismo del romanticismo, esaltando l’impersonalità. Lo scrittore ricerca termini precisi, curando i dettagli linguistici e stilistici. Non è importante il contenuto quanto lo stile. La poesia è paragonata alla scultura, per indicare la difficoltà a fare poesia: la materia poetica oppone resistenza così come il marmo per lo scultore. Questo movimento influenza alcuni letterati italiani come Carducci, Pascoli e D'Annunzio.

Leggi anche Ermetismo