Che stai? Già secol l'orma ultima lascia

Appunto inviato da little5
/5

Analisi dettagliata ed approfondita del sonetto di Foscolo con contestualizzazione e commento (3 pagine formato doc)

Sonetto, con due quartine a rima incrociata (ABBA ABBA) e due terzine a rima alternata (CDC EFE), di endecasillabi piani.
- Figure retoriche - Fonetiche ■ Allitterazione - “l” (“il secol l'”, “ultima lascia”, “del”, “le leggi”), “t” (“stai”, “ultima”, “tempo”, “rotte precipita portando entro la notte quattro tuoi lustri”); - “r” (“error”, “ira”, “troppo”, “viver”, “ore prodotte or”), “t” (“prodotte”, “fatiche dotte”, “diratti antico”); - “n” (“infelice”, “amante”, “senza”, “giovine”, “anni”, “in sembiante”), “t” (“disperato amante”, “patria”, “tutti”, “te stesso”, “sembiante”); - “l” (“la”, “lunga l'”, “altamente”, “almeno libere”), “t” (“stai”, “vita”, “arte”, “altamente”, “tentino”, “carte”), “r” (“breve”, “arte”, “oprar”, “libere carte”) Prevalenza di suoni orali ■ Assonanza - “dove”_”rotte”_”notte”, “secol”_”tempo”_”entro”_”freddo”; - “vita”_”ira”, “hai”_”diratti”, “viver”_”fatiche”, ore”_”prodotte”_”dotte”; - “disperato”_”aspro”; - “che”_”almen” ■ Consonanza - / - “ira”_”ore”, “prodotte”_”dotte”_”diratti”; - / - “non”_”almen”..