Lo stilnovo: riassunto breve

Appunto inviato da barbar
/5

Riassunto breve sulla corrente poetica del Dolce Stil Novo (2 pagine formato doc)

LO STILNOVO: RIASSUNTO

Lo stilnovo (1275).

La nuova corrente poetica tradizionalmente indicata come “dolce Stil Novo” si sviluppa nel fertile crocevia culturale che nel corso del Duecento lega le città di Bologna e Firenze.
Il bolognese Guido Guinizzelli è il precursore dello Stilnovo.
In Toscana si ricordano oltre a Guido Cavalcanti e Dante anche Lapo Gianni, Cino da Pistoia e Dino Frescobaldi.
La lirica stilnovistica si fa interprete dell’esigenza dei nuovi ceti altoborghesi sviluppatisi soprattutto a Firenze.
Gianfranco Contini (1900) attribuisce per primo allo Stilnovo il carattere di scuola poetica.
La selezione dei temi, comune ai componimenti dei diversi poeti come l’immagine della donna- angelo e la fenomenologia d’amore, assumono maggiore importanza.

Dolce stil novo: riassunto breve

DOLCE STIL NOVO: CARATTERISTICHE

Nella canzone di Guinizzelli (Al Cor Gentil Rempaira Sempre Amore) ritenuta una specie di manifesto della nuova tendenza poetica ricalca il motivo della gentilezza legato intimamente a quello dell’amore: solo l’uomo dotato di cor gentil può vivere l’esperienza amorosa.


La rivendicazione di una nobiltà dello spirito in luogo di quella legata al sangue era già comparsa in alcuni trovatori provenzali.
Con lo stilnovo ci troviamo in un ambito cittadino.
I poeti dello stilnovo rifiutano qualsiasi altro tema che non sia quello amoroso.
Protagonista assoluta della poesia stilnovistica è la figura femminile, che diviene uno strumento vero e proprio di rinnovamento morale e spirituale per l’amante. L’azione salvifica della donna si esercita non solo sull’amante, ma anche su tutti coloro che le si avvicinano ai quali ella dona la salvezza attraverso il saluto.
La figura femminile appare del tutto smaterializzata, priva anche di quegli attributi fisici presenti in modo stilizzato nei componimenti siciliani.
Il sentimento amoroso appare così come via privilegiata di elevazione morale. Il poeta tributa alla donna lodi che spettano solo a Dio e alla Vergine.

Dolce Stil Novo: poesie sulle donne

DOLCE STIL NOVO SIGNIFICATO

L’attributo “Dolce” vuol dire proprio l’uso di una sintassi piana e lineare: la scelta di una lingua cittadina (il fiorentino) ma colta e raffinata, la rinuncia a forme plebee e un limitato uso di artifici retorici.
Nettamente diverso dal Trobar clus di guittone e dei suoi seguaci. Lo stesso Dante critica aspramente il linguaggio municipale e plebe, l’assenza di conoscenze filosofiche e scientifiche, l’insufficienza dell’ispirazione dei Guittoniani.
Gli stilnovisti privilegiano la canzone, il sonetto e la ballata.

I richiami alle nozioni filosofiche la complessità delle similitudine tratte dal mondo della scienza e della cosmologia esigono dal pubblico un livello culturale elevato

Nella poetica stilnovistica l’influenza dalla filosofia aristotelica-tomista è particolarmente evidente nella produzione poetica di guido Cavalcanti. L’amore è infatti concepito come “accidente”.
L’amore in Cavalcanti è dunque rappresentato come terribile esperienza disgregatrice dell’interiorità individuale.