Tema e saggio breve: differenza

Appunto inviato da benekate
/5

Guida al tema tradizionale e al saggio breve per l'esame di maturità (1 pagine formato doc)

TEMA E SAGGIO BREVE: DIFFERENZA

Tema e saggio breve: schema e struttura - Beato tema di una volta!In cui uno non doveva fingere di essere un giornalista o un saggista.

E non si doveva far finta di scrivere sul Corriere della sera o su Focus per prendersi un 6. Bastava essere dei normali studenti che scrivevano dei temi che venivano letti dall'insegnante. E tutto finiva lì.
Altri tempi! Comunque un po' di spazio per il tema è rimasto. In fondo, in fondo come ultima possibilità.
Come dire: se proprio non sapete né scrivere un articolo o un saggio e neanche un'analisi del testo che sia una, almeno buttate giù uno straccio del solito tema. In somma fate qualcosa. Anche il tema ha comunque le sue regole. Deve comunicare un'idea personale sull'argomento. E' un testo argomentativo. Deve essere chiaro, convincente, logico. Presenta un'opinione che si potrebbe riassumere in una frase, una tesi insomma. Per essere convincente la tesi deve appoggiarsi su fatti precisi e opinioni autorevoli. Vanno perciò evitati luoghi comuni o discorsi generici...
Occorre avere il coraggio delle proprie idee e perciò bisogna evitare i secondo me.
Per il resto il tema assomiglia ad un saggio breve senza il problema delle citazioni, del titolo, della destinazione editoriale. Per cui valgono le osservazioni lì espresse.

Come scrivere un saggio breve

DIFFERENZA TRA SAGGIO BREVE E TEMA

L'analisi del testo. E' la prova più semplice dal punto di vista della strutturazione perché normalmente vengono formulate delle domande precise e solo alla fine si chiede un commento personale o complessivo. Ci sono però delle insidie.
Le osservazioni devono riferirsi a parti del testo in modo pertinente. Se dico che una poesia presenta una musicalità delicata e vagamente femminea, devo poi fare un esempio tratto dal testo che non sarà un verso del tipo...
“esta selva selvaggia e aspra e forte”
...dove Dante assiepa suoni ruvidi e sgradevoli per farci sentire tutto il disagio di chi si sta smarrendo tra i rovi e dove non c'è alcuna dolcezza e tanto meno alcuna delicata femminilità.
L'altra insidia è quella di scrivere un testo frammentato in cui i giudizi e i rilievi sono elencati in modo schematico e singhiozzante. In particolare non è bene che le risposte siano una prosecuzione delle domande, del tipo: Individua le figure retoriche presenti nella terza strofa... risposta: anafore e metafore
Le risposte invece dovrebbero essere dei brevi testi completi oppure si possono unire tutte le risposte in un unico testo di commento.