Terzo canto della Divina Commedia

Appunto inviato da gave95
/5

Analisi (2 pagine formato doc)

Canto Terzo Questionario
1) Spiega i seguenti termini danteschi : fattore, segrete, guai, tinta, tratta, conte , riviera
2) Con quali celebri versi si apre il canto terzo dell'Inferno?
3) Da chi e perché fu creato 'Inferno ?
4) Quali le prime impressioni di Dante una volta varcata la porta infernale?
5) In questo canto vediamo due schiere di dannati quali?
6) Quali sono le caratteristiche comuni agli uni e agli altri? Quali le differenze?


7) Nell'inferno le pene sono assegnate ai peccatori secondo giustizia in base alla legge del Contrappasso per analogia o per contrasto , cioè ?
8) Perché le anime degli ignavi si trovano nel vestibolo dell'Inferno ?
9) In base alla legge del contrappasso a quale pena sono sottoposti? Agli ignavi è applicata la regola del contrappasso per analogia o per contrasto ?
10) Caronte, il personaggio che anima la scena, viene descritto non preliminarmente ma mentre agisce e parla, in azione.
Come appare?
11) Qual è il modo verbale prevalente nelle sue parole?
12) Il canto di conclude con due similitudini quali? Quale ti sembra che sia il loro significato profondo nel raffigurare la condizione dei dannati?
13) Rintraccia nel canto le figure retoriche qui elencate : anafora, anastrofe, perifrasi ,chiasmo, climax, metafora, litote.


1) Alto fattore : Divino creatore,  “mosse il mio alto fattore”  v.
4
Segrete : Etimologicamente difficilmente accessibile, nascosto v. 21
Guai : Guaiti delle bestie, lamenti v.22