Vita nuova, Dante Alighieri

Appunto inviato da 1990beppe1990
/5

Descrizione dettagliata dell'opera dantesca: proemio, la donna schermo; il periodo di traviamento, le nove rime e la poetica della lode; donne ch’avete intelletto d’amore (parafrasi e commento); generi letterari e opere che ispirano Dante; la lode di Beatrice; tanto gentile e tanto onesta pare; la donna gentile; oltre la spera che più larga gira (6 pagine formato doc)

Nel 1290 Dante inizia a scrivere la Vita Nuova, che è un prosimetrum: è infatti un opera che unisce poesia e prosa.
Rappresenta una sorta di autobiografia spirituale incentrata sul suo amore per Beatrice. La Vita Nuova raccoglie poesie stilnoviste tutte dedicate a Beatrice, scritte tra il 1280 e il 1290, precedute spesso da un’introduzione e sempre seguite da un commento in prosa di Dante che introduce, narra e spiega i diversi episodi che hanno ispirato le varie poesie; il commento spiega inoltre il contenuto delle poesie stesse e dei principi che le hanno ispirate (contiene dunque anche numerose dichiarazioni di poetica). Quindi la Vita Nuova non è solo una raccolta di componimenti, ma anche un trattato di poetica, filosofia e tecniche per comporre poesie.
Proemio. Dante utilizza, nella prima riga, la metafora topica del libro della memoria (come nella Divina Commedia – Inferno – Canto II). Nella Vita Nuova vi è costantemente la narrazione (non sempre semplice) accostata a costruzioni simboliche e allegoriche ben precise...