Tipologie di turismo e nascita del turismo di massa

Appunto inviato da evola87
/5

Breve appunto sulle varie tipologie di turismo e spiegazione riguardante la nascita del turismo di massa (1 pagine formato doc)

Il turismo di massa è caratterizzato dal fatto che i turisti si muovono lungo percorsi identici, segue le mode, cerca relax, non ama il rischio.
Il turismo di nicchia invece cerca il diverso, è eterogeneo, attento all’ambiente e al contesto sociale.
Ne fanno parte tre gruppi di viaggiatori:
Viaggiatori a tema (approfondiscono i loro hobby e interessi);
Responsabili (hanno attenzione particolare per l’ambiente, hanno rispetto per ciò che li circonda);
Impegnati (imparano o fanno qualcosa per sé e per gli altri)


LA NASCITA DEL TURISMO DI MASSA
Fino alla prima metà del ‘900 il turismo era ancora un fenomeno d’elitè, che interessava certe fasce di popolazione perché avevano disponibilità di tempo e denaro. In seguito, tra il XIX e l’inizio del XX secolo, con la maggiore diffusione dell’industrializzazione e dell’urbanizzazione in Europa e in America settentrionale il turismo conquistò i ceti medi e popolari e si affermarono alcuni sport invernali e il turismo balneare-estivo.
Di conseguenza il turismo ha assunto nei paesi sviluppati le attuali caratteristiche di fenomeno di massa, espressione di un nuovo tessuto socio-economico e dell’interazione dei fattori cui dipende: aumento del tempo libero e del reddito disponibile, sviluppo dei mezzi di trasporto, innalzamento del livello di alfabetizzazione, ecc…


Ogni cittadino di un paese sviluppato, quindi, si trasforma in un potenziale turista poiché, sia per moda, sia per decisione consapevole, ha la facoltà di impiegare il proprio tempo libero sotto un cielo diverso da quello abituale.
Se i viaggi erano “sacri” per le civiltà antiche, tali divengono anche le vacanze moderne (il termine holiday deriva proprio da holy-day, giorno sacro) ma solo in quanto la sacralità equivale (unicamente) a indispensabilità. Molteplici fattori determinano tale evoluzione.