Gerundio e gerundivo in latino

Appunto inviato da eagle90
/5

Ampia spiegazioe,usi e traduzione del gerundio e del gerundivo in latino (5 pagine formato doc)

GERUNDIO GERUNDIO Si forma dal tema del presente + AND (per i verbi della I) END (per i verbi della II e della III) IEND (per i verbi della IV) Ha soltanto i casi diretti, quindi manca del nominativo, dell'accusativo e del vocativo.
Infatti in latino se si vuole usare l'infinito con valore di soggetto o di oggetto si mette l'infinito. Es. Amare è bello = Amare pulchrum est E' il tempo idoneo ad arare = arando (in questo caso si usa il gerundio) Usi: Serve per declinare l'infinito nei casi indiretti: GEN. Laudandi = di lodare/del lodare DAT. Lodando = a lodare/per lodare AD + ACC. Ad laudandum = per lodare ABL.
Laudando = col lodare/lodando (valore modale) N.B. L'ablativo del gerundio si può trovare anche preceduto da preposizione: Es. in laudando = nel lodare de laudando = riguardo al lodare N.B. Il genitivo del gerundio si usa solo per specificare un sostantivo, altrimenti di + infinito esprime una proposizione implicita. Es.Ordino di fare = che qualcuno faccia Ho desiderio di lodare - qui si usa il gerundio perché specifica il sostantivo “desiderio”- 2)Trasformazione del gerundio in gerundivo Quando si deve tradurre un gerundio latino soggetto da un complemento oggetto, ci sono dei casi in cui è obbligatorio fare una trasformazione del gerundio in gerundivo. Trasformazione: il complemento oggetto si mette nel caso in cui sarebbe andato il gerundio; al posto del gerundio gli si concorda un gerundivo. La trasformazione è obbligatoria se il gerundio è in dativo, ad + accusativo, ablativo con preposizione. Tale trasformazione è facoltativa se il gerundio deve andare in genitivo o ablativo semplice. Es. E' il momento idoneo ad arare i campi. Est tempus idoneum agris arandis. Est tempus idoneum ad agros arandos. Questo uso non è il vero valore del gerundivo latino che esprime idea di dovere: è una forma verbale con valore passivo e corrisponde alla traduzione “da lodare”. N.B. I verbi in -io al gerundio e al gerundivo seguono la IV coniugazione. GERUNDIVO E' un aggettivo verbale formato dal tema del presente + ANDUS, A , UM (per i verbi della I) ENDUS, A, UM (per i verbi della II e della III) IENDUS, A, UM (per i verbi della IV) Usi: perifrastica passiva trasformazione del gerundio in gerundivo 1)Perifrastica passiva Nella perifrastica passiva si usa il gerundivo con il suo vero valore; esprime idea di dovere. Traduzione letterale: laudandus = da lodare Esistono due costruzioni perifrastiche passive: costruzione personale e impersonale. COSTRUZIONE PERSONALE Soggetto + gerundivo (concordato al soggetto) + verbo essere (concordato alla persona del soggetto) + dativo di agente (che può anche mancare) Es. Libri nobis legenda sunt = I libri sono da leggere = I libri possono essere letti da noi N.B. Se c'è il dativo d'agente, questo può essere trasformato come soggetto della frase. Es. Libri nobis legenda sunt = Noi dobbiamo leggere i libri. Se nella perifrastica ci fosse un verbo che regge il dativo, per evitare confusioni, i com