Versioni di latino

Appunto inviato da af
/5

Versioni dal latino di Cadmo, Proserpina, Le dee greche e romane, L'esercito romano, L'Egitto e il Nilo, Il rapimento delle sabine, L'asino astuto e il lupo affamato, Semplicità di vita dei romani antichi, I fenici. (documento doc 4 pagg.) (0 pagine formato doc)

CADMO CADMO CADMO ERA FIGLIO DI AGENORE RE DEI FENICI .
UN GIORNO IL PADRE ORDINO' AL FIGLIO DI CERCARE LA SORELLA EUROPA , RAPITA DA ZEUS RE DEGLI DEI AMMONENDOLO ,CHE SE NON L'AVESSE TROVATA, SAREBBE ANDATO IN ESILIO . CADMO VAGO' PER IL MONDO IN CERCA DELLA SORELLA , MA NON LA TROVO' ; COSI' PER EVITARE L'IRA DEL PADRE E LA SUA PUNIZIONE DECISE DI NON TORNARE PIU' IN PATRIA . SUCCESIVAMENTE SI RECO' PRESSO L'ORACOLO DI APOLLO PER DOMANDARE DEL SUO DESTINO DA PROFUGO, E COSI' L'ORACOLO GLI RISPOSE : “ NELLA PIANA TI VERRA' INCONTRO UNA VACCA BIANCA , TI FARA' DA GUIDA ; DOVE IL CANDIDO ANIMALE RIPOSERA' FONDERAI LE MURA DI UNA NUOVA CITTA' “.CADMO USCI' DAL TEMPIO E BEN PRESTO VIDE NEL PRATO LA VACCA INCUSTODITA . LEGATOLA SI INCAMMINO' CON ESSA VERSO LA PIANURA E QUI L'ANIMALE SI SDRAIO SUL PRATO A BRUCARE L' ERBA TENERA .
CADMO FONDO' QUI UNA NUOVA CITTA' ALLA QUALE DIEDE NOME TEBE ; IN SEGUITO DECISE DI FARE SACRIFICI AGLI DEI ,E PREPARATO IL NECCESARIO MANDO' DEI SERVI ALLE FONTI E NELLA FOLTA FORESTA . MA IN UNA GROTTA DELLA FORESTA STAVA NASCOSTA L'IDRA DI MARTE ,CHE ATTACCO' E DILANIO' I SERVI . CADMO ACCORTOSI DELLA FINE DEI SUOI SERVITORI DECISE DI VENDICARSI ED ENTRATO NEL BOSCO RIUSCI' AD UCCIDERE L ` ORRENDO MOSTRO . PROSERPINA PLUTONE CHIESE IN SPOSA PROSERPINA FIGLIA DI GIOVE E CERERE . IL PADRE APPROVO ` MA AL CONTRARIO LA MADRE SI OPPOSE ALLE NOZZE .INFATTI PLUTONE VIVEVA NEL TENEBROSO TARTARO , MENTRE INVECE LA RAGAZZA AMAVA LA LUCE DEL SOLE LA FRAGRANZA DEI FIORI E I LUOGHI APERTI DOVE VAGAVA CON LE NINFE , GIOCAVA CON GRANDE GRAZIA E CANTAVA NELL `AMENITA' DELLA NATURA.PLUTONE TUTTAVIA DISPREZZO' IL RIFIUTO DI CERERE E TESE UN AGGUATO ALLA BELLA FANCIULLA . MENTRE PROSERPINA RACCOGLIEVA FIORI NEL PRATO IL RE DEGLI INFERI LA RAPI' . INUTILMENTE CERERE ATTESE IL RITORNO DELLA FIGLIA : SEDEVA GIA' NEL PROFONDO DEL TARTARO REGINA DELLE TENEBRE , VICINO A PLUTONE. LA MADRE AFFLITTA VAGO ` PER TUTTA LA TERRA CERCANDO LA FIGLIA , MA NON TROVANDOLA ASCESE INFINE IL MONTE OLIMPO PER CHIEDERE LA MISERICORDIA DI GIOVE .ALLORA IL SOVRANO DEGLI DEI CONCESSE , SCOSSO DALLE LACRIME MATERNE , CHE PER META' ANNO PROSERPINA VIVESSE CON LA MADRE CERERE E PER L'ALTRA META' VIVESSE CON IL MARITO PLUTONE .E COSI' OGNI ANNO PER SEI MESI IL SORRISO DI PROSERPINA SPLENDE SULLA TERRA E DONA NUOVA VITA ALLA NATURA MENTRE NELLA RIMANENTE PARTE STA NASCOSTO NELLA PROFONDITA' DELLA TENEBRE. LE DEE GRECHE E ROMANE A ROMA VENIVANO VENERATE MOLTE DEE : GIUNONE REGINA DEGLI DEI E MOGLIE DI GIOVE , DIANA , MINERVA E VESTA . DIANA ERA LA REGINA DELLE FORESTE E DELLE FIERE E CON L ` ARCO E LE FRECCE VAGAVA NEI BOSCHI A CACCIA DI ANIMALI SE,VATICI. MINERVVA, MUNITA DI ELMO E LANCIA , NON ERA SOLO LA DEA DELLA SAPIENZA , MA ANCHE DELLE GUERRE . VESTA , DEA DELLA VITA DOMESTICA , ERA VENERATA DALLE MATRONE E DALLE RAGAZZE CON CORONE DI ROSE E VIOLE . GIUNONE , DIANA, MINERVA, VESTA, ERANO ONORATE ANCHE IN GRECIA , MA CON DIVERSO NOME : DAI GRECI INFATT