Virgilio: riassunto della vita e opere

Appunto inviato da luigibrudetti
/5

Vita e opere di Virgilio: riassunto (8 pagine formato pdf)

VIRGILIO: VITA E OPERE RIASSUNTO

La vita.

Publio Virgilio Marone nacque il 5 ottobre del 70 a.c ad Andes. Figlio di un proprietario terriero, ebbe un istruzione completa in città via via più importanti: Cremona, Milano, Roma. Nella capitale frequentò studi di retorica e si trasferì poi a Napoli dove studiò filosofia. Egli fu un uomo cagionevole di salute, sobrio nel mangiare e nel bere, timido e schivo. La sua prima opera pubblicata fu la raccolta di carmi intitolata Bucoliche e dopo di essa , le Georgiche.
Negli ultimi anni della sua vita si dedicò all’Eneide , l’opera che lo rese più famoso.
Le Bucoliche. Le Bucoliche comprendono una raccolta di dieci carmi in esametri. Essi sono stati composti in un periodo in cui Roma e l’Italia sono dilaniate dalle guerre civili. Virgilio con quest’opera , crea con arte raffinata un mondo poetico d’evasione, ispirandosi agli idilli pastorali di Teocrito. Bucoliche vuol dire appunto «canti di pastori». L’ambiente in cui si svolgono le Bucoliche è l’Arcadia , un luogo dove i pastori amavano fare filosofia e poesia. Qui il paesaggio è caratterizzato da prati boschi e ruscelli. Virgilio ha tratto da Tacito un gran numero di temi motivi e situazioni, intrecciati con assoluta libertà. L’opera è divisa in varie ecloghe che hanno un carattere politico, in particolare fanno riferimento alle terre confiscate per la distribuzione ai veterani , di cui Virgilio fu coinvolto.

VIRGILIO OPERE

LE VI ECLOGHE DELLE BUCOLIGHE
- La I ecloga è un dialogo tra due pastori-contadini: Melibeo e Titiro. Melibeo fu costretto ad abbandonare i suoi campi , mentre Titiro riesce con un aiuto a conservare i propri beni.
- Nella II ecloga vi è un appassionato canto d’amore del pastore Coridone per Alessi, un giovane che non contraccambia la sua passione.
- Nella III ,VII , VIII ecloghe vi è il topos della gara poetica dei pastori ,con temi come l’infelicità amorosa.
- Nella IV Ecloga Virgilio parla di un nuova età , l’età dell’oro. Essa è caratterizzata dalla nascita di un Bambino (puer) che darà vita al nuovo mondo.
- Nella V ecloga Virgilio fa riferimento alla morte di Dafni , un eroe pastorale .
- Nell VI libro Virgilio introduce il tema del valore e dell’importanza della poesia. Tale importanza viene espressa attraverso il canto di Sileno.

Tema su Virgilio: vita e opere

VIRGILIO GEORGICHE

Le Georgiche. Le Georgiche sono un opera epico-didascalica divisa in quattro libri. Il titolo Georgica vuol dire « relativo alla cura dei campi».
- Il I libro è dedicato alla coltivazione dei cereali
- Il II libro tratta della coltura degli alberi e della vite
- Il III libro dell’allevamento del bestiame
- Il IV libro , infine, parla dell’apicoltura.
Significato delle Georgiche. È evidente che il poema virgiliano non è assolutamente un manuale pe rinsegnare ai contadini come si coltiva la terra né un opera di propaganda , scritta su ordinazione a sostegno della politica agraria. Del resto Virgilio scrisse quest’opera in un periodo di guerre civili. Le georgiche sono innanzitutto un opera letteraria che s’inserisce nella tradizione del genere epico didascalico e ha i suoi modelli principali in Esiodo e in poeti di età ellenistica come Arato di Soli. Esse hanno l’obbiettivo di trasmettere un messaggio ricco d’implicazione morali , rivolgendo ai suoi concittadini un appello a ritrovare e restaurare i più autentici valor della tradizione romana.