Aristide condannato all'esilio

Appunto inviato da alepa
/5

Traduzione dal latino di "aristide condannato all'esilio, di Cornelio Nepote. (1 pagina, formato word) (0 pagine formato doc)

ARISTIDE CONDANNATO ALL'ESILIO ARISTIDE CONDANNATO ALL'ESILIO ARISTIDE ,FIGLIO DI LISIMACO, FU QUASI CONTEMPORANEO DI TEMISTOCLE .
E COSI' LOTTO' CON LUI PER IL PREDOMINIO POLITICO : INFATTI FURONO FRA LORO AVVERSARI. IN QUESTI SI CONSTATO' ANCHE QUANTO PIU ` L'ELOQUENZA SUPERASSE L'INTEGRITA' MORALE . INFATTI PER QUANTO ARISTIDE ECCELESSE PER ATTITUDINE MORALE A TAL PUNTO DA ESSERE SOPRANNOMINATO IL GIUSTO , TUTTAVIA , SCOSSO NELLA REPUTAZIONE DA TEMISTOCLE , FU MULTATO CON L'ESILIO PER DIECI ANNI , CON IL BEN NOTO METODO DELL' OSTRACISMO.EGLI COMPRENDENDO CHE LA FOLLA CONCITATA NON SI POTEVA TRATTENERE , ANDANDOSENE , AVENDO VISTO UNO CHE SCRIVEVA , AFFINCHE' LA PATRIA ESPELLESSE ARISTIDE , CERCO' DI SAPERE DA LUI PERCHE' FACESSE CIO' , O CHE COSA ARISTIDE AVESSE COMMESSO, PERCHE' FOSSE REPUTATO DEGNO DI TANTO GRANDE PENA. QUESTO GLI RISPOSE CHE NON CONOSCEVA BENE ARISTIDE , MA CHE NON GLI PIACEVA , PERCHE ` SI ERA ADOPERATO TANTO ARDENTEMENTE DA ESSERE SOPRANNOMINATO IL GIUSTO , PIU' DI OGNI ALTRO .ARISTIDE TUTTAVIA NON SCONTO LA LEGITTIMA PENA PER DIECI ANNI .
INFATTI DOPO CHE SERSE DISCESE IN GRECIA , QUASI DURANTE IL SESTO ANNO DI ESILIO , FU RICHIAMATO IN PATRIA PER DECRETO POPOLARE. NEPOTE