Cap. 11 e 12 Somnium Scipionis

Appunto inviato da ciuttola
/5

Traduzione dei capitoli 11 e 12 del "Somnium Scipionis" di Cicerone e alcune note utili.(formato word pg 1) (0 pagine formato doc)

CAPITOLO 11 SOMNIUM SCIPIONIS CAPITOLO 11 SOMNIUM SCIPIONIS “Vedi che quella città, costretta per opera mia a piegarsi al popolo romano va riaccendendo gli antichi conflitti e non può stare in pace?” Mostrava proprio Cartagine da un luogo elevato e pieno di stelle, luminoso e splendente.
“Dunque la città alla quale tu vieni adesso a combattere poco più che soldato semplice, e che nel giro dei prossimi due anni da console distruggerai , e avrai procurato per i tuoi meriti quel soprannome che ora hai ereditato da me. Dopo aver distrutto Cartagine, otterrai il trionfo, e sarai stato censore e sarai andato come ambasciatore in Egitto, in Siria, in Asia, in Grecia, ti designeranno console sebbene non fossi presente nel foro e porterai a termine una grandissima guerra, distruggerai Numanzia. Ma quando sarai portato al Campidoglio sul carro trionfale, troverai la repubblica sconvolta dai piani di mio nipote.” CAPITOLO 12 SOMNIUM SCIPIONIS “A questo punto tu, o Africano, dovrai mostrare alla patria il lume del tuo coraggio, del tuo ingegno e della tua saggezza.
Ma di quel tempo vedo la via del destino volta in due direzioni. Infatti quando la tua età avrà compiuto per otto volte sette giri e rivoluzioni del sole, e questi due numeri, l'uno e l'altro dei quali, uno per una ragione e uno per l'altra, sono considerati perfetti, con il loro percorso naturali avranno compiuto la somma stabilita per te dal fato, solo in te e solo al tuo nome si rivolgerà lo stato, a te guarderanno il senato, a te tutti i buoni, a te gli alleati, a te i latini, tu sarai l'unico sul quale potrà poggiare la salvezza dello stato; e per non dire di più: è necessario che tu riordini lo stato come dittatore, se riuscirai a sfuggire alle empie mani dei tuoi parenti.” Dopo che ebbe esclamato queste cose Lelio e gli altri gemettero con molta veemenza, con un dolce sorriso Scipione disse: “”Zitti! Vi prego, non destatemi dal sonno” e “Ascoltate le altre cose per un po'”. L'Africano si presenta come “mezzo” dello Stato. Pario = partorire (in senso letterale). Il futuro anteriore è tempo principale ? anteriorità = congiuntivo perfetto. Conficies e exscinde sono futuri semplici perché sono posteriori al futuro anteriore. Tiberio Gracco voleva la ridistribuzione delle terre, l'annullamento dei debiti e il divieto di possedere più di un tot di terre. Gaio Gracco voleva anche la cittadinanza estesa ai socii. Ancipitem = crasi di ambo + capum (due teste) Oportet regge direttamente il genitivo.