Carme 1 di Catullo: traduzione e paradigmi

Appunto inviato da remi
/5

Traduzione poetica-letterale e paradigmi del primo Carme di Catullo (1 pagine formato doc)

CARME 1 CATULLO: TRADUZIONE

Catullo, Carme I
Traduzione poetica
Traduzione letterale
Commenti.


A chi va il lepido nuovo libretto
A chi dono questo nuovo bianco libretto [modestia dell'autore nel definirlo libretto]
dall'arsa pomice testè pulito?
appena pulito con l'arida pomice ["fresco di stampa"]
A te, Cornelio, perché sei uso
A te, o Cornelio, infatti tu eri solito
non vilipendere le mie cosucce
giudicare valer qualcosa le mie poesiole [letteralmente:"noccioline"]
Tu che di svolgere la storia osasti,
Allor quando tu hai avuto il coraggio,
solo fra gli Italici, tutta in tre carte,
solo fra gli Italici, di raccontare tutta la storia in tre libri
dotte e difficili carte, per Giove!
Per Giove, ricchi ma anche difficili!
Or dunque prenditi questo libretto
Perciò eccoti qualunque cosa sia questo libretto
quanto e qualsiasi. Vergine patrona
e qualsiasi cosa valga: libro che, o Vergine patrona
fa che per secoli duri perenne.
possa durare più a lungo di questa vita.
TEMI presenti: funzione eternatrice dell'arte, fugacità del tempo.

Carme 1 di Catullo: testo, traduzione e analisi

CARME 1 CATULLO: PARADIGMI

Paradigmi
dono, as, avi, atum, donare = donare
expolio, is, ivi, itum, expolire = pulire
soleo, es, solitus sum, solere = esser solito
puto, as, avi, atum, putare = stimare
audeo, es, ausus sum, audere = osare
explico, as, avi e ui, atum e itum, are = spiegare
habeo, es, habui, habitum, habere = avere
maneo, es, mansi, mansum, manere = rimanere, durare

.