Carme 69 di Catullo: analisi del testo

Appunto inviato da lottilotti
/5

Analisi del testo del carme 69 di Catullo (2 pagine formato doc)

CARME 69 CATULLO: METRICA

Carme 69.


Schema metrico: 4+4+2
Insuccessi di amorosi di Rufo
Noli admirari: imperativo negativo
Noli, non vis, nolui, nolle: non volere
Miror, miraris, miratum, are: meravigliarsi (Il verbo ritorna come elemento portante del carme)
interrogativa indiretta: segue la consecutio secondo la contemporaneità
Quare: perchè
Uelit: congiuntivo presente
volo, vis, volui, velle: volere
supposuisse: infinito perfetto
suppono, is, supposui, suppositum, ere: metter sotto
Tibi: pronome personale al dativo
Nulla: nessuna, pronome indefinito (attributo del sogg)
Femina: termine generale per puella (sogg)
Tenerum: attributo del c.ogg. tenero
femur: neutro accusativo della terza, coscia
alliterazione
Non meravigliarti, Rufo, perchè nessuna ragazza voglia stendere sotto a te le tenere cosce
subordinata di 2° grado all’interrogativa, ipotetica della possibilità
non si: ha il senso di “neppure”
labefactes: congiuntivo presente frequentativo intensivo in –a del participio passato di labefacio (da facio)
labefacio, is, labefeci, labefactum, labefacere: muovere far crollare3°
illam: lo troviamo per questioni metriche al posto di “eam” (is, ea, id: pronome dimostrativo)
munere: far dono complemento di mezzo (abblativo della 3°)
munero, as, avi, atum,are: far dono
rarae uestis: genitivo
aut: congiunzione avversativa
perluciduli deliciis lapidis: genitivo ( usa spesso i diminutivi Catullo)
Neppure se la  facessi vacillare con il dono di una rara veste o con una pietra di trasparenza delicata
Motivi degli insuccessi
Laedit: presente indicativo
Laedo, is, laesi, laesum, laedere: ledere
Te: pronome personale acc
Quaedam: agg.
indefinito acc
mala fabula: acc.

Carme 70 di Catullo: analisi grammaticale e analisi logica

CARME 69 CATULLO: ANALISI

Lede te una cattiva diceria
qua
fertur: presente indicativo passivo
fero, fers, tuli, latum, ferre: portare, dire
tibi: pronome personale
che è detto a te
proposizione subordinata 1° g infinitiva
habitare: infinito presente
habito, as, avi, atum, are: abitare
Ualle: avvallamento c. stato in luogo
Sub: regge l’accusativo per il c. di luogo
alarum
trux: attributo del soggetto
caper: sogg (metonimia: significa odore caprino) è un topos che ricorre spesso nella commedia
che sotto l’avvallamento delle tue ascelle abita un selvaggio caprone
omnes: pronome indefinito
hunc: pronome dimostrativo, acc. di hic
metuunt
metuo, is, metu, metutum, ere: temere
neque mirum: impersonale da miror
nam: infatti
ualde: avverbio, fortemente
mala bestia: linguaggio famigliare,
est:
sum, es, fui, esse: essere
nec: et non
quicum: ablativo del pronome relativo, forma contratta
bella puella: sogg + attributo
cubet. congiuntivo presente
cubo, as, cubui, cubitum, are: essere coricato
tutte temono questo, non c’è da stupirsi, infatti è una gran brutta bestia con cui nessuna ragazza va al letto.