De Bello Gallico. libro VI cap 21

Appunto inviato da falpa
/5

Traduzione del De Bello Gallico Capitolo 21 libro 6 ( 1 pag - Formato Word ) (0 pagine formato doc)

Capitolo 21 Capitolo 21 I germani si differenziano molto da questa consuetudine, infatti non hanno ne druidi che presiedano alla cerimonie religiose ne si occupano di sacrifici.
Nel numero degli dei comprendono solo quelli che vedono e dalle cui forze sono aiutati apertamente, cioè il Sole e Vulcano e la Luna, i rimanenti non li conoscono neppure solo di fama. Tutta la loro vita si svolge nella caccia e nell'addestramento militare, sin da piccoli si allenano alla fatica e alla vita dura. Coloro che sono rimasti casti più a lungo godono tra la loro gente del più grande prestigio: ritengono che da ciò sia cresciuta la statura, siano aumentate le forze, e siano rafforzate le energie. Ritengono tra i comportamenti più vergognosi aver conosciuto una donna prima dei venti anni, su questo argomento non c'è nessun segreto poiché sia si lavano nel fiume senza distinzione sia si coprono di pelli o di piccole giacche lasciando scoperta gran parte del corpo.