declinazione sostantivi latino

Appunto inviato da lor88fium
/5

Declinazione sostantivi latino (10 pagine formato doc)

::| Declinazioni dei sostantivi |:: ::| Declinazioni dei sostantivi |:: Prima declinazione Seconda declinazione Terza declinazione Quarta declinazione Quinta declinazione   INTRODUZIONE Come sappiamo, in italiano è ciò che sta davanti al sostantivo ad indicarne la funzione logica (articolo e proposizione); in latino invece è la parte finale della parola, terminazione o uscita, essa infatti muta col variare dei complementi.In latino perciò abbiamo:  una  parte immutabile: TEMA + una  parte variabile: DESINENZA   Più precisamente sono tre gli elementi che compongono il sostantivi: poet -a -s radice vocale tematica desinenza tema terminazione o uscita La radice è la parte realmente invariabile: es.
nuntiare , nuntians, nuntius Il mutamento della parte variabile è detto flessione.La flessione può essere di un sostantivo, di un aggettivo, di un pronome (declinazione); oppure di un verbo (coniugazione).Diciamo perciò che il sostantivo si declina, mentre il verbo si coniuga.
In latino si hanno: Tre generi maschile femminile neutro Due numeri singolare plurale La terminazione (o uscita) cambia sei volte al singolare e sei volte al plurale: questi cambiamenti sono detti casi, e il loro insieme costituisce la declinazione del sostantivo. I sei casi sono Caso Funzione Esempio Nominativo Soggetto Il soldato combatte. Genitivo Compl. di specificazione Sono ordini di Cesare. Dativo Compl. di termine Obbedite al comandante. Accusativo Compl. oggetto Elessero il console. Vocativo Compl. di vocazione O maestro, insegnaci! Ablativo Compl. mezzo, causa, etc Sfidare con un duello In latino esistono cinque declinazioni, che si distinguono in base alla diversa uscita del tema. rosa, ae, f. locus, i, m. ars, artis, f visus, us, m. res, rei, f. 1a Declinazione 2a Declinazione 3a Declinazione 4a Declinazione 5a Declinazione ::| Declinazioni dei sostantivi |::..| Prima declinazione |..   LA PRIMA DECLINAZIONE rosa, rosae, f.   CASI SINGOLARE PLURALE Nominativo ros-?      ros-ae Genitivo ros-ae ros-?rum Dativo ros-ae ros-?s Accusativo ros-?m ros-?s Vocativo ros-? ros-ae Ablativo ros-? ros-?s   PARTICOLARITÀ DELLA PRIMA DECLINAZIONE - Uscite notevoli SINGOLARE - genitivo   -as Il sostantivo familia, , mantienel'originaria uscita del genitivo singolare nelle espressioni: pater familias, mater familias, filius familias, PLURALE - genitivo    -um Ricorre in alcuni sostantivi di origine greca, come amph?ra, , e drachma>>, dracma, e nei composti di -c?la e -g?na, come caelic?la, e terrig?na, : amph?rum, drachmum, caelic?lum, terrig?num.                     PLURALE - dativo e ablativo     -abus Hanno queste uscite i nomi femminili filia, , dea, , liberta, , equa, , asina, , quando sono usati con i corrispondenti nomi maschili (II declinazione), e comunque per differenziarsi da essi: es. filiis et fili?bus, - Pluralia tantum divitiae, ?rum    ricchezzadeliciae, ?rum    deliziaepulae, ?rum    banchettoindutiae, ?rum    treguainsidiae, ?rum    insidianuptiae, ?rum    nozzetenebrae,