Doveri dei giovani e degli anziani, Cicerone

Appunto inviato da af
/5

Traduzione del brano di Cicerone "Doveri dei giovani e degli anziani".(word, 1 pagina) (0 pagine formato doc)

DOVERI DEI GIOVANI E DEGLI ANZIANI DOVERI DEI GIOVANI E DEGLI ANZIANI POICHE' UGUALI DOVERI NON SONO TRIBUTATI DIVERSE ETA' , ALCUNI SONO I DOVERI DEI GIOVANI , ALTRI DDEI VECCHI.
QUALCOSA SU QUESTA DISTINZIONE DEVE ESSERE DETTO. E' PROPRIO DEGLI ADOLESCENTI IL RISPETTARE GLI AVI E LO SCEGLIERE FRA LORO GLI OTTIMI E I PROBATTISIMI PER AFFIDARSI AL LORO CONSIGLIO E ALLA LORO AUTORITA'.INFATTI L'INESPERIANZA GIOVANILE DEVE ESSERE RETTA DALLA PRUDANZA DEI VECCHI .IN MODO PIU' ASSOLUTO QUESTA ETA ` DEVE ESSERE ALLONTANATA DAGLI ECCESSI ED ESERCITATA NELLA FATICA E NELLA PAZIENZA SIA DELL'ANIMO CHE DEL CORPO AFFINCHE' L'ENERGIA DEI GIOVANI PROSPERI SIA NEI DOVERI BELLICI CHE IN QUELLI CIVILI . E QUANDO I GIOVANI VORRANNO RILASSARSI E DIVERTIRSI, DOVRANNO SEMPRE CONSERVAVARE LA TEMPERANZA.
LE FATICHE DEL CORPO DEVONO ESSERE PER MINORI PER GLI ANZIANI, MA LE ESERCITAZIONI DELL'ANIMO AUMENTATE. A QUELLI IN VERITA' SI DEVE DARE LAVORO , PERCHE' CON PRUDENZA E CONSIGLIO CURINO GLI AMICI , I GIOVANI E SOPRATTUTTO LO STATO. CICERONE