Participio in latino: come si forma

Appunto inviato da fassini
/5

Schema che spiega come si forma il participio presente, perfetto e futuro in latino (5 pagine formato doc)

COME SI FORMA IL PARTICIPIO IN LATINO

Il participio deve il proprio nome al fatto che “partecipa” della duplice natura del nome e del verbo: ha del nome ( più precisamente dell’aggettivo ) i tratti morfologici, del verbo, i tempi, la diatesi e la caratteristica di poter essere determinato da un complemento.

Le sue funzioni riflettono questa duplicità di natura:
    come aggettivo funge da:                      come verbo funge da:
     Attributo                                             Participio congiunto
     Complemento predicativo                     Ablativo Assoluto
     Nome del predicato
     Aggettivo sostantivato

L'uso del participio in latino: spiegazione

PARTICIPIO LATINO: SCHEMI

L’infinito non è un modo finito e di conseguenza non ha persona e numero. L’infinito ha due diverse funzioni:   
nelle infinitive: nelle completive volitive: ha funzione di nome  ha funzione di verbo
GERUNDIO - Il gerundio è un sostantivo verbale che completa la declinazione dell’infinito.

A differenza del participio e dell’infinito, esso non ha tempi ed è per lo più di valore attivo; lo troviamo in tutti i verbi attivi e deponenti, sia transitivi e intransitivi.
E’ formato da: TEMA DELL’INFECTUM + ND/END + DES. NEUTRO DI II
GERUNDIVO. Il gerundivo è un aggettivo verbale che enuncia un’azione da compiere, in contrapposizione al participio perfetto che esprime invece un’azione compiuta. Poiché ha prevalentemente valore passivo, lo posseggono solo i verbi transitivi, sia attivi che deponenti.
E’ formato da: TEMA DELL’INFECTUM + ND/END + DES. AGG.  I ° CL.
SUPINO - Il supino significa   „sdraiato“ ed è un sostantivo vero e proprio anticamente nome di 4° declinazione  di cui oggi rimangono solo due casi:
     SUPINO IN  –UM      
     SUPINO IN  -U