Orazio-Livio-Tibullo

Appunto inviato da karmina
/5

Appunti sulla vita, sulle opere e sull'ideologia di Orazio,Livio e Tibullo. ( formato txt) (0 pagine formato txt)

ORAZIO VITA Quinto Orazio Flacco nasce nel 65 a Venosa.
Il padre era un libero e faceva l'esattore delle imposte. Nel 45 si reca ad Atene dove conobbe la "dottrina del piacere", che utilizzò come risposta al suo ideale di vita (pacifico rapporto con se stesso e dominio delle passioni). Si arruolò fra le fila di Bruto, subendo la disfatta di Filippi. Importante fu nella sua vita l'amicizia con Mecenate, consigliere di Augusto. Morì nell'8 a. C. GLI EPODI * Scritti verso il 41 a. C. * 17 libri in metri giambici, tipico dei componimenti di contenuto polemico, di invettiva personale e di sarcasmo. * Frammentarietà dei libri dovuta alla diversità di toni utilizzati (componimenti astiosi, di argomento civile, di scherzo e serenità) * I modelli greci: metro giambico di Ipponatte, Archiloco, Callimaco LE SATIRE * Composte contemporaneamente agli Epodi * Atteggiamento polemico che metta in luce i difetti degli uomini * Ironia e satira.
Si inserisce così in un genere letterario che aveva a Roma una buona tradizione * 2 libri di 10 e 8 componimenti * Metro: esametro * Temi e argomenti svariati * Libro I temi: * incontentabilità degli uomini, mai paghi della proprio sorte e * invidiosi di quella altrui * passioni e in particolare l'amore e l'adulterio * indulgenza: tollerare e compatire i difetti altrui * viaggio da Roma a Brindisi fatto con Mecenate * elogio della figura del padre * "satira del seccatore" * necessità della pazienza e dell'acutezza nello scrivere (tema letterario) * Libro II temi: * argomenti letterari * motivo della "giusta misura" * conversazione fra Orazio e un filosofogli uomini sono tutti pazzi * argomenti di gastronomia * -dialogo fra Ulisse e l'indovino Tiresiaaccusa dei cacciatori di testamenti * elogio di Mecenate * il servo di O. lo rimprovera di essere a sua volta servo, soggetto alla sua natura debole * Rassegna dei difetti e delle debolezze umane, ma O. non giudica. Ogni moto del suo intimo è sempre misurato e composto * Senso concreto della vita * Ricerca di un "modus vivendi" * Polemica contro la ricchezza e il lusso smodatidibattito ideologico del tempo * Non c'è sistematicità del pensiero * Le satire son concepite come sermones, chiacchierate che fanno uso del sermo quotidianus, ma che sono accurate dal punto di vista stilistico LE ODI (23 a.C.) * Raccolta di tre libri di componimenti * Quarto libro con carmi scritti episodicamente tra 23 e 13 a.C. (anno di pubblicazione) * Maturazione artistica tra SATIRE e ODI * Satire: accuratezza stilistica per adesione agli insegnamenti degli alessandrini * Odi: accuratezza stilistica con richiamo ai classici (Saffo, Alceo) che O. ha trasferito nel mondo romano e cerca di emulare [consapevolezza del proprio merito che trova riscontro nel tessuto storico, politico e culturale in cui egli vive] * Periodo del rinnovamento augusteo della società romana: ritrovo della purezza delle origini e ridare a Roma il segno della sua missione universale * Epodi e Satire: astio o ironia, buon senso o i