L'orazione "Pro Milone" di Cicerone

Appunto inviato da nik1482
/5

La "Pro Milone" di Cicerone: alcuni capitoli in riassunto ed altri in traduzione. (formato doc - pg. 14) (0 pagine formato doc)

MARCO TULLIO CICERONE MARCO TULLIO CICERONE PRO MILONE CAP I Sebbene io creda, o giudici, che sia cosa vergognosa provare paura mentre mi accingo a parlare in difesa di un uomo valorosissimo e non sia affatto conveniente che, mentre lo stesso T.
Annio [Milone] si preoccupa più della salvezza dello Stato che della propria, io non possa portare in questo suo processo un'uguale grandezza d'animo, tuttavia l'inusitato aspetto del foro in questa nuova procedura atterrisce gli occhi che, dovunque si posano, cercano invano l'antica consuetudine del foro e il vecchio aspetto dei processi. Infatti il vostro consesso non è circondato, come si soleva fare, dal circolo di ascoltatori, non dal solito pubblico siamo stretti intorno; quelle guardie, che davanti a tutti i templi vedete, anche se sono state collocate a causa della forza dei Clodiani, tuttavia non possono non produrre in chi parla una qualche apprensione, tanto che neanche durante i discorsi e il dibattito, benché siamo protetti da una difesa salutare e necessaria, possiamo essere sicuri e senza ombra di timore.
Se ritenessi questi provvedimenti presi contro Milone, cederei alla circostanza avversa, o giudici, e non riterrei infatti che fra tanto spiegamento di armati, vi fosse posto per la mia orazione; ma mi consola e mi conforta la saggezza di Cneo Pompeo, uomo sapientissimo e giustissimo, il quale certamente non riterrebbe degno della sua giustizia consegnare alle armi dei soldati quel medesimo che aveva affidato come imputato alla sentenza dei giudici, né degno della sua saggezza armare il cieco furore della folla con la sua autorità di pubblico magistrato. Per questo motivo, quelle armi, i centurioni, le coorti non sono un pericolo per noi, ma significano un presidio, e non soltanto ci esortano alla tranquillità, ma anche al coraggio, e non solo promettono aiuto alla mia difesa, ma anche il silenzio di chi ascolta. Infatti il resto della folla, che è veramente composta di cittadini, ci è tutta favorevole; e ognuno di coloro che voi vedete intenti, sin da dove può vedersi una qualche parte del foro, e aspettanti l'esito di questo processo, non solo è favorevole al valore di Milone, ma anche è convinto che oggi si lotta per lui, per i suoi figli, per la patria, per i suoi beni CAP II Un genere solo di persone è implacabile e ostile verso di noi; il gruppo di quelli che era nutrito dal furore di Clodio per i saccheggi, gli incendi e tutti i danni pubblici; quelli che anche sono stati spronati nell'assemblea di ieri a suggerirvi i vostro verdetto. Ma se vi sarà qualche grido da parte di quelli, voi dovrete esortare a trattenere in patria qual cittadino che sempre ha disprezzato per la vostra salvezza quel gruppo di scellerati e le loro fortissime urla. Quindi non perdetevi d'animo, o giudici, e, se avete qualche timore, deponetelo. Infatti se mai voi avete avuto potere di giudicare degli uomini onesti e valorosi, se mai avete potuto giudicare dei cittadini benemeriti, se mai infine fu data a uo