Personaggi dello "Pseudolus" di Plauto

Appunto inviato da abra
/5

Schema con descrizione dei personaggi dello Pseudolus di Plauto,utile anche per mettere su lucido. (2 pagg., formato word) (0 pagine formato doc)

PERSONAGGI PERSONAGGI PSEUDOLO(dal greco ingannatore): Servo di Simone CALIDORO(l'adulescens): figlio di Simone BALLIONE: lenone SIMONE(il senex): padre di Calidoro CALIFFONE(il secondo senex): vecchio amico di Simone È il servo che dà il nome alla commedia ed è il protagonista dominando la scena dall'inizio alla fine.
Il servus è la figura più grandiosa, il vetro motore della fabulae plautina. È il giovane innamorato della cortigiana Fenicio che non può avere per mancanza di denaro preteso dal lenone a cui la donna appartiene. Commerciante di schiave e sfruttatore di prostitute. Plauto ne fa la figura più odiosa anche perché costituisce il maggior ostacolo al compimento dei desideri del giovane innamorato.
È il solito vecchio intransigente delle commedie, severo e perennemente beffato, che cerca di impedire, inutilmente, il costoso amore del figlio. È un vecchio allegro e compiacente, benevolo nei confronti dei giovani. Accondiscende alla preghiera di Pseudolo di aiutarlo nelle sue imprese. ARPACE: attendente del militare CARINO: giovane amico di Calidoro SIMIA: schiavo del padre di Carino FENICIA: schiava di Lenone, amante di Calidoro IL RUOLO DEL “PERSONAGGIO” FORTUNA: È il messo soldato del macedone. È incaricato di consegnare al Ballione le 5 mine in cambio di Fenicio. È l'amico buono che cerca di aiutare Calidoro con tutti i mezzi. È un furbo capace di cavarsela in ogni sorta di situazione usando l'arguzia e la dolcezza. È un personaggio muto: una cortigiana. È importante ricordare che niente riuscirebbe al servo, o alla sua astuzia, senza l'ausilio determinante della “fortuna” che ne contempera, e di molto, il merito del successo, contribuendo a “rimettere le cose a posto”.