Quinto Curio- Sallustio

Appunto inviato da af
/5

Brano tradotto dal latino all'italiano tratto dal De Coniuratione Catilinae di Sallustio e riguardante il ritratto di Quinto Curio. (1 pagina, formato word) (0 pagine formato doc)

QUINTO CURIO QUINTO CURIO MA IN QUELLA CONGIURA CI FU QUINTO CURIO, NATO NON CERTO DA STIRPE PLEBEA , COPERTO DI CRIMINI E SCELLERATEZZE, CHE I CENSORI AVEVANO RIMOSSO DAL SENATO A CAUSA DELLE AZIONI VERGOGNOSE.IN QUEST'UOMO C'ERA NON MINORE VANITA' CHE AUDACIA : INSOMMA NON SI DAVA ALCUN A PENSIERO NE A PASSARE SOTTO SILENZIO LE COSE CHE AVEVA UDITO, NE A OCCULTARE I SUOI DELITTI , NE A DIRE , NE A FARE .
EGLI AVEVA UNA VECCHIA RELAZIONE SCANDALOSA CON FULVIA , DONNA NOBILE.ESSENDOLE MENO GRADITO POICHE' A CAUSA DELLA MANCANZA DI MEZZI POTEVA FARLE MENO DONI, FATTOSI IMPROVISAMENTE SPAVALDO COMINCIO''A PROMETTERE MARI E MONTI , A MINACCIARLA TALORA CON LA SPADA , SE NON GLI FOSSE RIMASTA OBBEDIENTE , INSOMMA COMINCIO' A COMPORTARSI PIU' FIERAMENTE DI COME ERA SOLITO. MA FULVIA CONOSCIUTA LA CAUSA DELL'INSOLENZA DI CURIO, NON TENNE CERTO NASCOSTO UN TALE PERICOLO PER LO STATO , MA NARRO' , ELIMINATO L'AUTORE , A MOLTI LE COSE CHE AVEVA UDITO E IN CHE MODO DELLA CONGIURA DI CATILINA.
QUELLA COSA IN PRIMO LUOGO CONVINSE GLI ANIMI DEGLI UOMINI AD AFFIDARE IL CONSOLATO A MARCO TULLIO CICERONE . INFATTI PRIMA LA MAGGIOR PARTE DELLA NOBILTA' BRUCIAVA DI GELOSIA , E QUASI CREDEVANO CHE IL CONSOLATO SI DISONORASSE ,SE UN UOMO nuovo , SEBBENE ECCELLENTE LO AVESSE OTTENUTO. MA QUANDO SOPRAGGIUNSE IL PERICOLO, L'INVIDIA E LA SUPERBIA PASSARANO IN SECONDO PIANO. SALLUSTIO