Sallustio caratteristiche particolari

Appunto inviato da batistuta9
/5

Vita di Sallustio e caratteristiche delle sue due monografie:il bellum catilinae e il bellum iuguthinum. (0 pagine formato doc)

Sallustio: vita e caratteristiche delle sue monografie Sallustio: vita e caratteristiche delle sue monografie Gaio Sallustio Crispo naque ad Amiternum(attaule L'Aquila) nel 86 a.C.
da un'agiata famiglia plebea. Intraprese il cursus honorum nel 55 a.C. come questore mentre nel 52 a.C. divenne tribuno della plebe. Nel 50 a.C. fu espulso dal senato con l'accusa di immoralità ma con l'aiuto di Cesare venne reintegrato e eletto pretore per il 47 a.C. In seguito alla guerra di Tapso del 46 a.C. Cesare gli affida la provincia,appena conquistata, dell' Africa nova. Qui accumulò ingenti ricchezze e tornato a Roma fu accusato di concussione, ma si salvò dal processo grazie all'intervento di Cesare. Con la morte di questi nel 44 a.C.
Sallustio decide di ritirarsi dalla vita politica per dedicarsi all'attività letteraria. Tra le sue opere spiccano il Bellum Catilinae e il Bellum Iugurthinum caratterizzate dall'uso della monografia a differenza di altri testi che prediligevano il carattere annalistico. La monografia si distingueva dall'annalistica per il fatto che in essa non venivano trattati tutti i fatti ma era preso in considerazione solamente un fatto ritenuto dall'autore particolarmente importante. Sallustio sceglie di narrare della guerra contro Catilina e di quella contro Giugurta non perchè gli interessassero particolarmente gli scontri avvenuti ma per mettere in mostra i motivi della crisi che colpisce le istituzioni della repubblica nel primo secolo a.C.; La guerra di Giugurta è importante per Sallustio perchè mette in risalto la corruzione della classe senatoriale mentre la guerra contro Catilina mostra i conflitti tra i populares e gli optimates. Nelle descrizioni di Sallustio importante è il RITRATTO PARADOSSALE, con il quale egli delinea grandissime personalità che hanno delle qualità straordinarie che sono però rivolte al male. Esempi di questo tipo di ritratto sono le figure di Catilina,Sempronia e Giugurta.