La tecnica della "contaminatio"

Appunto inviato da englishgirl
/5

Definizione della tecnica e differenze del suo utilizzo in Plauto e Terenzio. (1 pag, formato word) (0 pagine formato doc)

LA CONTAMINATIO LA CONTAMINATIO CONTAMINATIO: fusione di due o più tragedie greche al fine di ricavarne un nuovo ed unico testo latino.
Quest'ultimo appariva come il risultato della "contaminazione" di un testo teatrale originario, in cui erano state inserite scene, trame e situazioni desunte da modelli diversi. L'uso della contaminatio in Plauto Plauto utilizzò molto la contaminatio. A tale proposito, però, bisogna sottolineare che l'arte plautina non consisteva affatto in una pura e semplice traduzione degli originali greci, bensì in un'effettiva opera di rielaborazione, ottenuta mediante la creazione, l'aggiunta o l'intreccio di scene e situazioni sempre nuove, che trasformavano profondamente il modello di partenza. L'uso della contaminatio in Terenzio Una delle accuse che veniva più spesso rivolta a Terenzio, era l'uso eccessivo della contaminatio.
Gli accusatori affermavano che questa applicazione smodata impediva di seguire fedelmente un preciso modello greco. In realtà, Terenzio riuscì sempre a preservare l'originalità delle sue opere rispetto ai modelli greci con cui si metteva in gara, rielaborandoli opportunamente.