Usanze religiose dei Galli

Appunto inviato da lizkoresh
/5

Cesare-De Bello Gallico, Capitolo 16 : Usanze religiose dei Galli (file.doc, 1 pag) (0 pagine formato doc)

Usanze religiose dei Galli; sacrifici umani Usanze religiose dei Galli; sacrifici umani Il popolo dei Galli, nel suo complesso è oltremodo religioso.
Per tale motivo, chi è afflitto da malattie di una certa gravità e chi rischia la vita in battaglia o è esposto ai pericoli, immola o fa voto di immolare vittime umane e si vale dei druidi come ministri dei sacrifici. Ritengo, infatti, che gli dei immortali non possano venire placati se non si offre la vita di un uomo in cambio della vita di un altro uomo. Celebrano anche istituzionalmente sacrifici di tal genere. Alcuni popoli hanno figure umane di enormi dimensioni, di vimini intrecciati, che vengono riempite di uomini ancora vivi: si appicca il fuoco e le persone prigioniere lì dentro, avvolte dalle fiamme, muoiono.
Credono che agli dei immortali sia più gradito, tra tutti, il supplizio di chi è stato sorpreso a commettere furti, ladrocini o altri delitti, ma quando mancano vittime di questo tipo, si riducono anche a suppliziare chi è innocente.